Carnevale 2018, Week End tra festa e colori

Le località tra cui vale la pena scegliere quella dove passare il Carnevale

Febbraio è alle porte è ora di cominciare a pensare a dove andare a Carnevale. Periodo in cui è possibile passare un week-end all’insegna della festa e dei colori. Ecco qui di seguito le cinque località tra cui vale la pena scegliere quella dove passare questo periodo dell’anno che sta per arrivare.

Carnevale
Carro allegorico del Carnevale di Sciacca. Photo Credit: Agrigento

Week End ad Agropoli

Senza dubbio quando si parla di Carnevale, vi sono alcune località che vengono in mente prima di altre. Questa carrellata merita senza dubbio di essere aperta da Agropoli. Qui il Carnevale 2018, così come quello degli anni passati, si preannuncia assolutamente divertente ed indimenticabile per chiunque dovesse decidere di scegliere la città campana come meta per un week-end. Agropoli ha come personaggio principale quello di Kair-El-Din. Un pirata che nel sedicesimo secolo invase proprio la cittadina campana. Oggi è la maschera principale  ad Agropoli. Si caratterizza non soltanto per carri allegorici, ma anche per ottimo cibo, come nella migliore tradizione campana.

Sciacca in Sicilia

Rimanendo nel Sud Italia, altra località che vale la pena prendere in considerazione per chiunque volesse trascorrere un week-end all’insegna del divertimento nel periodo di Carnevale, risulta essere Sciacca. Questa realtà siciliana si trova poco distante dalla Valle dei Templi. Il suo carnevale è noto per il suo carattere prettamente folkloristico. Molto interessanti sono i carri dove sfilano maschere fatte di cartapesta e le musiche che accompagnano le sfilate dei carri, le quali si svolgono durante tutto il periodo del Carnevale. Anche qui, come ad Agropoli, uno dei punti di forza è la gastronomia, vera e propria parte integrante dei festeggiamenti.

Week End a Viareggio

Carnevale
Carnevale di Viaggio. Carro vincitore 2016. Photo Credit: Tutte le notizie in corso

Dopo due località non troppo note per quanto riguarda il periodo di Carnevale, ma che come detto meritano di essere prese in considerazione per un week-end di vacanza nel periodo in questione, ecco scoccare l’ora di Viareggio. Una delle città simbolo del Carnevale per quanto riguarda l’Italia. Per capire l’importanza del Carnevale di Viareggio basta pensare al fatto che la sua prima edizione risale a ben 139 anni fa. Il Carnevale di Viareggio nacque nel 1873. Alcuni giovani della borghesia viareggina dell’epoca decisero di mascherarsi per protestare contro un aumento delle tasse. Oggi le cose sono ovviamente decisamente cambiate. Il periodo di Carnevale a Viareggio rimane uno dei più interessanti e divertenti per visitare la città toscana.

Carnevale di Cento

Tra i carnevali più famosi non soltanto d’Italia, ma addirittura d’Europa, figura anche quello di Cento, località che si trova in Emilia Romagna e precisamente in provincia di Ferrara. Questo carnevale è famoso per vari motivi, tra cui quello relativo alla sua durata, visto che va avanti per circa 5 settimane. Se poi si amano particolarmente i carri di Carnevale di grandi dimensioni, ecco che allora vale la pena trovare il modo di organizzare un week-end in questa realtà dell’Emilia Romagna nel periodo in cui vi si svolge il Carnevale. Per il 2018 le date da prendere in considerazione sono il 28 gennaio ed il 25 febbraio, rispettivamente data di inizio e di fine della manifestazione.

Venezia

Carnevale
Carnevale di Venezia. Photo Credit: Euroregionenews

Infine, parlando delle località da visitare nell’anno che verrà nel periodo di Carnevale, non si può non citare Venezia. Detta di molti è capace di offrire il Carnevale più bello e divertente in assoluto. Il Carnevale di Venezia è tra i più antichi in assoluto. La sua prima edizione, se così si può dire, risale a circa 900 anni fa. Anche nel 2018 Venezia si appresta ad accogliere turisti provenienti da ogni parte del mondo e a dar loro modo di trascorrere anche solo un week-end all’insegna dei colori, della festa e di carri che sarà impossibile non fotografare.

Potrebbe interessarti anche:

Lasciaci un tuo commento

Please enter your comment!
Please enter your name here