Hotel vista…Terra? Aurora Station il primo hotel di lusso nello spazio!

Quando la “vista mare” non è più abbastanza, quando lo skyline della città ha perso il suo fascino, nuove cime vengono toccate nel campo degli hotel di lusso. Per un’esperienza di soggiorno indimenticabile arriva Aurora Station, l’hotel nello spazio!

Aurora Station con vista Terra

La nuova frontiera degli hotel si sposta nello spazio con Aurora Station, il primo hotel ad offrire un soggiorno in orbita durante il quale poter ammirare l’intero Globo terrestre.  Il progetto è stato ideato e sviluppato da una società americana del Texas, la Orion Span che vuole portarci a dormire nello spazio.

aurora station
Photo credit: NASA by unsplash.com

L’esperienza ha la durata di dodici giorni, si potrà assistere a sedici albe in un giorno, si proverà il brivido di stare a gravità zero e si potrà rimanere affascinati dallo spettacolo delle aurore boreali. La location offrirà al cliente una comoda struttura con letto di lusso e servizio a 5 stelle, e anche di più letteralmente!

Il modulo spaziale potrà ospitare sei persone alla volta, inclusi 2 posti riservati ai membri dell’equipaggio, in una cabina che misura circa 13 metri di lunghezza e 14 di larghezza. Questa rivoluzionaria idea di hotel sarà aperta al pubblico a partire dal 2022, ma già da ora è possibile prenotare il proprio posto nel cielo stellato.

Quanto costa l’Aurora Station?

Questo unico soggiorno a un caro prezzo (ovviamente) si parla di 9,5 milioni di dollari, per 12 giorni in orbita da cui potrete ammirare la terra, il nero cielo stellato e le meraviglie del cosmo. Per prenotare basterà inviare un acconto di 80.000 dollari a Orion Span, completamente rimborsabile in caso si cambia idea. Il deposito rimarrà a garanzia fino a 6 mesi prima del lancio. Il prezzo include, oltre al soggiorno effettivo, anche un periodo prima della vacanza, in cui sono previste sessioni di allenamento e formazione per prepararsi a vivere in una stazione spaziale.

Pronto a passare le tue vacanze nello spazio?

Potrebbe interessarti anche:

Lasciaci un tuo commento

Please enter your comment!
Please enter your name here

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.