Isola di Montecristo, solo in 100 la possono visitare.

0
9

L’Isola di Montecristo si trova tra la costa della Sardegna e quella dell’Isola del Giglio. E’ una delle Isole più selvagge e inaccessibili del Parco Nazionale Arcipelago Toscano.

Da molti anni è Riserva Naturale Biogenetica. Si tutela il patrimonio genetico delle specie animali e vegetali presenti.

Vista aerea dell’Isola di Montecristo. Photo Credit: visitelba.info/

Per visitarla è molto difficile, se non impossibile. Il Consiglio d’Europa, nell’attribuire a Montecristo il diploma di Riserva Biogenetica. Ha imposto di non superare il limite annuale di 1000 visitatori circa. Consentito principalmente a scienziati, ricercatori e associazioni naturalistiche. Da qualche anno però, l’Ente Parco sta promovendo la visita fino a 100 persone all’anno per i soli abitanti dell’Isola d’Elba e Arcipelago Toscano.

Acqua cristallina, Isola di Montecristo. Photo Credit: islepark.it/

L’Isola di Montecristo è un gioiello nell’Arcipelago Toscano. Ha una superficie di 10 Kmq e lontana dalla costa continentale di circa 63 km. Luogo di culto dedicato a Giove in epoca romana, nel V secolo si rifugiò San Mamiliano in fuga dei Vandali.
Montecristo è un’isola disabitata e priva di qualunque servizio, tranne nei pressi della Villa Reale di Cala Maestra, dove vive la famiglia del guardiano dell’isola e alcuni agenti della Guardia Forestale.

Monastero di Montecristo. Photo Credit: visitelba.info

L’Isola di Montecristo è stata resa famosa dal celebre romanzo di Alexander Dumas “Il Conte di Montecristo”. Racconta la storia di un leggendario tesoro nascosto proprio a Montecristo nell’Abbazia di San Mamiliano, costruita nel ‘600 da monaci benedettini.

Isola di Montecristo: Flora e Fauna

Delfini nell’Isola di Montecristo. Photo Credit: naturaitalia.it

L’impedimento all’accesso dell’affluenza turistica ha favorito l’Isola il prosperare della flora e della fauna di molte specie un tempo diffuse in tutta l’area dell’arcipelago. Costituisce anche un’importante meta di uccelli migratori.

Zifio, Isola di Montecristo. Photo Credit: meteoweb.eu

Infine, grazie alla normativa di protezione per un miglio intorno all’isola, la vita marina è particolarmente ricca ed integra. Frequenti sono gli avvistamenti di balene ed altri cetacei.  Secondo alcune ricerche, sembra che le acque di Montecristo siano frequentate anche dal raro Zifio.

Per maggiori informazione alla visita dell’isola, si può consultare il sito ufficiale

Potrebbe interessarti anche:

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here