Le bellezze nascoste di casa nostra: scopriamo i luoghi misteriosi del Lazio

L’Italia è un paese meraviglio, è un contenitore di storia, paesaggi diversi, nascosti, perduti. Ogni regione Italiana custodisce le proprie bellezze. Scopriamo i luoghi misteriosi del Lazio.

Un paese fantasma nasconde una grande opera

i luoghi misteriosi del Lazio
Chiesa e Convento a Monterano del Bernini (https://upload.wikimedia.org)

Tra i monti della Tolfa ed il lago di Bracciano si possono incontrare le rovine di un paese ormai dimenticato. L’Antica Monterano, un paese fantasma immerso nella maremma Laziale. A solo un’ora da Roma, le rovine di questa città perduta sono spesso meta di gite fuoriporta. Tra le mura diroccate di questo paese, oltre all’antica bellezza, possiamo trovare un’esemplare architettonico di elevata importanza storico-culturale. Durante il papato di Clemente X, infatti, furono commissionate al Bernini delle opere per Monterano. Bernini, infatti, realizzò la Chiesa e il Convento di San Bonaventura e la facciata del Palazzo Ducale. Nel 1770, Monterano fu abbandonata per via di un’epidemia prima e poi per l’invasione dei Francesi poi.

Isola del Liri: la cascata al centro del paese

i luoghi misteriosi del Lazio
isola del liri – le cascate nel paese (http://www.outdoortravelinitaly.com)

Nella provincia ciociara di Frosinone sorge Isola del Liri. Un piccolo centro caratterizzato dalla presenza di 2 cascate nel cuore del paese: Cascata Grande e Cascata del Valcatoio. Entrambe le cascate convergono nell’area meravigliosa del parco Castello Boncompagni Viscogliosi. La Cascata Grande nasce da una roccia naturale, le sue acque, a seconda delle stagioni, possono essere ricche e cariche o più chete e meno abbondanti. La particolarità di questo paese è che nel pieno centro storico, i visitatori possono lasciarsi affascinare da questa splendida creazione della natura. Le cascate sono, ormai, divenute il simbolo di tutti gli abitanti di Isola del Liri.

Parco naturale Marturanum

i luoghi misteriosi del Lazio
Parco Marturanum (http://www.zingarate.com)

Immerso nel paesaggio collinare che caratterizza la zona tra i monti della Tolfa ed il lago di Vico c’è un luogo fiabesco. Questa zona del comune di Barbarano Romano, comprende un insieme di forre create dallo scorrere di torrenti, attraverso i tavolati di tufo ed argilla. Gran parte di questa zona è rimasta immutata. L’uomo, fortunatamente, per via delle caratteristiche morfologiche, non ha potuto mutare l’ambiente.

[travel]

Oggi la vegetazione e la fauna fanno da padrone vivide e rigogliose. Tra le bellezze del luogo si può ammirare il bellissimo panorama sulle gole. Attraversando forre e prati si può raggiungere Blera, in questa zona, si può attraversare un caratteristico passaggio attraverso l’arco romano di un vecchio ponte: il ponte del Diavolo.

Potrebbe interessarti anche: