Scopri come difendersi dalle Meduse

Il mare è fantastico, calmo, limpido, il raggi del sole penetrano fino a qualche metro sotto l’acqua. Il sole splende alto in cielo, il calore è tanto e la pelle inizia scottare.

Medusa del Mediterraneo. Photo Credit: Il Giornale dei Marinai

Un bel bagno rigenerante è quello che ci vuole, ma fai attenzione! Le meduse sono bene mimetizzate nell’acqua cristallina, soprattutto se ci sono correnti marine molto forti. Questo animale si muove facendosi trasportare da esse. Quindi fate molta attenzione prima di buttarvi in acqua. Tuttavia nel Mediterraneo non risulta nessun decesso per una puntura delle Meduse.

Ma come comportarsi se si viene punti?

Iniziamo nello smentire i classici rimedi della Nonna. La pietra calda sulla ferita o lo strofinio con la sabbia, non servono assolutamente a nulla. Per annullare la tossicità trasmessa sulla pelle bisognerebbe raggiungere un calore superiore a 50 gradi. Nemmeno l’ammoniaca, l’aceto, l’alcool e l’urina non servono a nulla, non riescono a disattivare la tossina della medusa, anzi potrebbero ulteriormente infiammare la parte colpita.

Ma allora cosa dobbiamo fare?

Puntura delle Meduse. Photo Credit: Infettive.com

Prima di tutto, sciacquarsi bene con l’acqua del mare la parte punta. Cercare di togliere parte dei tentacoli che sono rimasti attaccati alla pelle. Poi resistere quanto più possibile al prurito senza grattarsi e applicare un gel astringente al cloruro d’alluminio. Oppure esistono in commercio gli spray a base di acqua di mare con sostanze astringenti naturali e queste sono molto utili. Evitiamo di mettere sulla ferita creme cortisoniche e creme contenenti antistaminici. La loro azione entra in circolo solo dopo 30 minuti dall’applicazione. Mentre il prurito della Medusa dura più o meno una ventina di minuti.

Creme anti-medusa

In commercio esistono anche molte creme che sono state formulate studiando i meccanismi del pesce pagliaccio. (Pesce che ha una sostanza repellente contro le meduse). Le creme anti-medusa, attualmente sono associate a quasi ogni tipo di crema a filtri solare. Rendono scivolosa la pelle, difficilmente i tentacoli rimangono attaccati alla pelle. Bloccano il sistema di attivazione delle cellule urticanti e combattono la pressione osmotica che si forma all’interno dei nematocisti. (Organi urticanti della medusa).

Detto ciò il mio consiglio è sempre lo stesso, anche se sembra una piccola ustione e non è molto fastidiosa,  è meglio consultare un medico e se il dolore è insistente recatevi immediatamente al pronto soccorso.

Potrebbe interessarti anche:

Lasciaci un tuo commento

Please enter your comment!
Please enter your name here