Ti piacciono i misteri? Devi visitare il cimitero di Greyfriars Kirkyard a Edimburgo: un’avventura spettrale ti attende!

Edimburgo è una delle città più belle e storiche di questo nostro vecchio continente. La capitale scozzese è nota per la sua storia e per i monumenti. Questa città attrae molti turisti grazie ai suoi paesaggi maestosi e ai castelli, ma soprattutto per i cimiteri. In particolare, ad Edimburgo si trova il cimitero di Greyfriars Kirkyard. Ti piacciono i misteri? Devi visitare il cimitero di Edimburgo: un’avventura spettrale ti attende!

Il cimitero di Greyfriars Kirkyard

Cimitero di Greyfriars Kirkyard
Cimitero di Greyfriars Kirkyard – Edimburgo (http://www.tishineh.com)

Il cimitero di Greyfriars Kirkyard è uno dei luoghi tra i più visitati in Europa e non solo per la sua rilevanza storica. Questo cimitero è particolarmente apprezzato dai turisti che amano l’avventura, la natura ed il mistero. Prima di tutto, però, è doveroso riportare all’attenzione l’atmosfera romantica del luogo, poiché è circondato dalla natura tipica della Scozia: estesi prati, boschi e viste mozzafiato. Il cimitero è molto antico, le sue lapidi sono totalmente in pietra ed ormai ricoperte da erba e muschio, tanto da non permettere ormai di leggere più nulla di ciò che è inciso sulla pietra. Si tratta realmente di un luogo degno di un romanzo o di un film dell’horror.

La storia del cimitero di Greyfriars Kirkyard

Il cimitero di Greyfriars Kirkyard è stato realizzati sulle fondamenta di un antico convento francescano intorno alla metà del 1500. All’interno di questa struttura si trova anche una Chiesa di più recente costruzione rispetto al cimitero. In questo luogo, dalla sua costruzione fino al 1800 sono state sepolte innumerevoli persone decedute. Tra di essi ci sono anche le tombe di molti personaggi celebri tra artisti, poeti ed anche figure di spicco tra gli intellettuali. Il cimitero di Greyfriars Kirkyard non è solo un luogo sacro in quanto luogo di preghiera, ma è anche costellato da dettagli di macabra natura.

Greyfriars Kirkyard: un cimitero misterioso

Il cimitero della capitale scozzese oltre alla sua rilevanza storica è anche un simbolo artistico che celebra la morte e la decadenza dell’uomo. A differenza di molti altri cimiteri in cui spiccano simboli e figure angeliche a testimoniare la pace eterna, nel cimitero di Greyfriars Kirkyard, invece, spiccano immagini assai più macabre ed oscure. Questo luogo è costellato da teschi, angeli della morte, mietitore e molte altre figure oscure. L’arte all’interno del cimitero, trasforma questo luogo in un sito ancora più spettrale e sospetto. Sarà per questi dettagli, o per le leggende che lo avvolgono, ma questo luogo è tra i più misteriosi e soprattutto ritenuto particolarmente infestato. Tante sono le storie (vere o probabili) che girano attorno al cimitero che è possibile effettuare un tour guidato che si basa proprio su queste storie.

La tomba infestata

Uno dei luoghi più particolari all’interno del cimitero di Greyfriars Kirkyard è la tomba di MacKenzie. Si tratta di una delle tombe più spettrali al centro di una delle leggende più famose del luogo. Questa leggenda vuole che una delle entità che infestano questo sito si chiama appunto MacKenzie e che nelle notti in cui i turisti si addentrano nel cimitero in cerca di avventura si manifesta.

Il cagnolino del cimitero

cimitero di Greyfriars Kirkyard
Il cagnolino Bobby (https://dogsmonthly.co.uk)

Un’altra leggenda, questa volta riguarda un cagnolino, Bobby. Bobby, quando morì il padrone Grey, rimase per circa 14 anni a veglia del corpo, facendosi così amare da tutti gli abitanti della città. Quando anche Bobby morì i cittadini vollero seppellirlo nel cimitero. Oggi, infatti, entrando nel sito si può ammirare la statua in memoria di Bobby.

Potrebbe interessarti anche:

Lasciaci un tuo commento

Please enter your comment!
Please enter your name here