Una piccola perla sul lago: scopri Orta San Giulio

Sull’estremità di un promontorio che affaccia sulle acque del Lago d’Orta sorge uno dei borghi più belli d’Italia: Orta San Giulio. Scopri con noi uno dei luoghi più belli del nostro Paese.

Il Borgo più bello d’Italia: Orta San Giulio

Orta San Giulio
Orta San Giulio (foto by Pixabay)

Orta San Giulio è uno dei borghi più belli d’Italia ed è situato su una delle sponde più belle del lago d’Orta all’estremità di uno dei promontori delle colline che scende verso l’acqua del lago. il borgo si trova nella provincia di Novara ed è stato inserito tra i borghi più belli d’Italia.

Il borgo si snoda lungo una serie di viuzze particolari strette e tortuose che possono essere percorse solamente a piedi. Lungo queste viuzze si erigono i palazzi signorili dai diversi stili. Il turista è accolto da un luogo bellissimo che lo avvolge tra storia, cultura e luoghi di svago e divertimento.

Con pochi minuti si può raggiungere da Orta un luogo che Nietzache ha definito tra i più suggestivi al mondo: il Sacro Monte di Orta. Dedicato a San Francesco d’Assisi, è stato progettato nel 1591. Questo luogo si trova all’interno della Riserva Naturale Speciale, immerso tra pini, faggi e tigli.

Rivolgendosi, invece, verso il lago si può ammirare l’Isola di San Giulio. L’isola ospita il Palazzo dei Vescovi ed il campanile della Basilicata di San Giulio che nel mezzo dell’acqua si allunga verso il cielo.

La piazza del borgo Orta San Giulio

Al centro del borgo si apre una piazza particolarmente importante: Piazza Motta. Questo luogo è stato dedicato a Mario Motta, partigiano del Cusio. Nel cuore del borgo, viene definito il salotto di Orta, dal 1228 ad oggi ogni mercoledì ospita il mercato, concerti e molti altri eventi culturali organizzati dal paese.

Attorno alla piazza sono disposti molto molti antichi palazzi. Uno dei più importanti è il Palazzo della Comunità (Broletto) risalente al 1582 ed oggi ospita la sede del Comune. In queste sale in passato si riuniva il Consiglio della Comunità della Riviera

Potrebbe interessarti anche:

Lasciaci un tuo commento

Please enter your comment!
Please enter your name here