L’Italia è una delle realtà più affascinanti per i turisti di ogni parte del mondo. Tutti conoscono luoghi magici come Roma, Venezia, Napoli o la bellezza dei borghi medioevali dell’Italia centrale. Tuttavia l’Italia potrebbe essere anche meta per chi vuole compiere un viaggio curioso, in luoghi stravaganti e nascosti, capaci di catturare chiunque con la propria bellezza e di contribuire così a rendere l’Italia un paese ancora più apprezzato dai turisti di ogni parte del mondo. Qui di seguito ecco quindi 5 viaggi curiosi, in cui scoprire posti stravaganti e luoghi nascosti e che senza dubbio sono capaci di stimolare la curiosità anche del turista di solito avvezzo alle destinazioni più gettonate.

Parco dei Mostri a Bomarzo (VT)

Parco dei mostri a Bomarzo – Provincia di Viterbo. Photo Credit: Port Mobility

Un luogo strano senza dubbio stravagante e che merita di essere visitato è il Parco dei Mostri di Bomarzo. Per arrivarci bisogna recarsi in provincia di Viterbo. Questo luogo è senza dubbio, come detto, stravagante, capace di suscitare curiosità e forse anche un po’di timore. Tutto dipende dalla presenza di sculture raffiguranti veri e propri elefanti guerrieri, case assolutamente incredibili per l’asimmetria che le caratterizza e tanto altro ancora. Questo parco si caratterizza quindi per la presenza di sculture decisamente originali e per un labirinto che sembra davvero essere magico. A volere questo luogo fu Pier Francesco Orsini, nobile di Bomarzo vissuto nel secolo XVI. Inizialmente questo luogo doveva incutere timore nei visitatori, ma ben presto è diventato meta amata da quei viaggiatori a caccia di posti stravaganti.

La spada nella roccia e l’Abbazia di San Galgano (SI)

Abbazia di San Galgano (SI). Photo Credit: Enjoy Maremma

Per chi è cresciuto nel mito di Re Artù, un luogo capace di suscitare curiosità e che non è troppo noto al turismo di massa, risulta sicuramente l’Abbazia di San Galgano e la spada nella roccia. Secondo alcuni la leggenda di Re Artù trova qui la sua origine, ma dispute di questo tipo a parte, va detto che questa abbazia, che si trova in una piccola realtà in provincia di Siena si caratterizza per la presenza, al suo esterno, di una spada letteralmente conficcata nella roccia.

La spada nella roccia dell’Abbazia di San Galgano (SI). Photo Credit: Weekend Idea

Ciò che si vede è soltanto l’elsa ed il manico. Ovviamente questo non può che creare nella mente di chi la vede un paragone con la mitica spada di Re Artù. Per chi si dovesse domandare come mai questa spada si trova conficcata nella roccia, la risposta è semplice. Fu opera di un giovane che conficcò la sua spada nella roccia come simbolo della sua conversione al cristianesimo.

Curon Venosta (BZ), il paese sommerso

Campanile della città sommersa, Curon Venosta, provincia di Bolzano. Photo Credit: Pinterest

Viaggio curioso è quello che può farsi a Curon Venosta, anche se la curiosità legata a questa minuscola realtà trentina è tutto tranne che piacevole da raccontare. Questo paesino infatti è stato letteralmente sommerso dalle acque a causa della costruzione di una diga in spregio di diversi studi di fattibilità che a inizio degli anni ’50 del secolo scorso avevano sconsigliato tale opera. Il risultato è che Curon Venosta oggi non c’è più e tutto quello che rimane è il campanile della chiesa del paese, che emerge dalle acque.

Vidracco (TO) e la Cattedrale Ipogea più estesa al Mondo

Vidracco provincia di Torino. La cattedrale Ipogea più grande ed estesa del Mondo. Photo Credit: Quotidiano Piemontese

Altro luogo senza dubbio molto interessante è Vidracco, un piccolo comune piemontese abitato da sole 500 persone. Perchè questo paese è così affascinante e curioso? Perchè ospita il tempio sotterraneo più esteso a livello mondiale, che si estende per 850 mila m³ e si sviluppa su diversi livelli.

Fiordo di Furore, sulla Costiera Amalfitana

Fiordo di Furore, sulla Costiera Amalfitana. Photo Credit: Italy Travel Web

Infine, merita senza dubbio una citazione il Fiordo di Furore. Questa bellezza naturalistica si trova sulla costiera amalfitana. Questo luogo, poco noto e assolutamente indimenticabile una volta scoperto e ammirato, si caratterizza per il fatto di essere un piccolo specchio d’acqua che si trova nei pressi di un vallone che cade a strapiombo nei pressi di un torrente della zona e dove annualmente vi è una gara di tuffi che attira tantissimi turisti e amanti del rischio da ogni parte del mondo e non soltanto dall’Italia.


Siamo una giovane realtà editoriale e non riceviamo finanziamenti pubblici.
Il nostro lavoro è sostenuto solo dal contributo dell’editore (CuDriEc S.r.l.) e dagli introiti pubblicitari. I lettori sono la nostra vera ricchezza. Ogni giorno cerchiamo di fornire approfondimenti accurati, unici e veri.
Sostieni Moondo, sostieni l’informazione indipendente!


Ora anche su Google News, clicca qui e seguici



Potrebbe interessarti anche:
Iscriviti gratuitamente al canale TV:

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here