L’Italia ha una vocazione turistica naturale per le sue bellezze paesaggistiche e per le sue architetture, ma anche i musei italiani sono molto frequentati. Ecco una rassegna di 10 musei assolutamente da non perdere, selezionati prendendo come base le recensioni dei visitatori sui social.

MuSe – Museo delle Scienze, Trento

MuSe, museo delle scienze di Trento. Photo Credit: Discover Trento

Realizzato da Renzo Piano, il MuSe di Trento mette al bando tutto quello che c’è di classico in un museo, proponendo l’esposizione degli oggetti “sospesi” per mezzo di cavi sottili, con un effetto che colpisce immediatamente, con rettili di ogni genere ma anche tavoli, pannelli, foto e monitor che sembrano “fluttuare” nell’aria delle varie sale che si trovano nei 6 piani della struttura, con un arricchimento dato dagli effetti sonori. Tra i vari punti di interesse c’è il tunnel “Esperienza glaciale” al quarto piano, mentre al terzo si trova il “Labirinto delle biodiversità”, ed al primo piano la “Time machine” e il “FabLab”. Per i piccolissimi, da 0 a 5 anni, al piano terra lo spazio “Maxi Ooh!”.

Museo Nazionale dell’Automobile, Torino

A Torino, città n° 1 dell’industria automobilistica italiana, il MAUTO si trova poco distante dal “Lingotto”, ed è ubicato sulla riva sinistra del Po. Restaurato a partire dal 2055, fino al 2014, l’edificio del MAUTO è ora più “interattivo” ed ospita al suo interno una collezione automobilistica molto interessante, con più di 200 vetture esposte che rappresentano 80 diverse case automobilistiche, con modelli che risalgono alla metà dell’800. Le vetture esposte, tra le quali la vettura a vapore realizzata nel 1854 da Bordino, la prima vettura a marchio Fiat, la 3 ½ HP del 1899, e la Ferrari 126 C del compianto Gilles Villeneuve provengono dall’Italia, da paesi europei come Francia e Germania e dagli Stati Uniti. Oltre alle auto nel museo sono esposti anche motori e telai di vetture.

Peggy Guggenheim Collection, Venezia

Peggy Guggenheim Collection di Venezia. Photo Credit: VeneziaToday

Con una location da fare invidia, il palazzo Venier dei Leoni, sul Canal Grande a Venezia, la “Peggy Guggenheim Collection” è un museo nel quale si può vedere la collezione d’arte personale di Peggy Guggenheim, ed in passato è stato anche l’abitazione dell’ex-moglie del grande artista Max Ernst. Tra gli oggetti esposti si trovano opere surrealiste, cubiste e di espressionismo astratto. Tra gli artisti presenti Renè Magritte, Picasso, Brancusi, Jackson Pollock e Salvador Dalì. Presente anche un’ampia collezione dell’astrattismo italiano, con opere di Afro Basaldella, Tancredi Parmeggiani, Rosaria Gilardi, Lucio Fontana e Carla Accardi.

Castel Sant’Angelo, Roma

Istituito nel 1925, il museo di Castel Sant’Angelo vede ogni anno passare per le sue sale milioni di visitatori, che ammirano gli oggetti esposti, alcuni dei quali provenienti da donazioni di privati. Molto pregevole la collezione di ceramiche del Rinascimento, o i “lacerti” di epoca romana che sono stati estratti durante il restauro del sepolcro dell’imperatore Adriano. Oltre a questo dipinti preziosi, sculture, mobili e suppellettili. Nelle sale del museo di Castel Sant’Angelo si tengono anche numerose mostre temporanee.

Museo Nazionale del Cinema, Torino

Aperto al pubblico nel 1958 nella sede di Palazzo Chiablese, oggi il Museo del Cinema di Torino ha sede presso la Mole Antonelliana, e il suo allestimento è stato curato da François Confino, uno sceneggiatore francese che ha reso possibile al visitatore di sentirsi nello stesso momento sia regista, che attore e spettatore. Tra gli oggetti esposti anche quelli appartenenti alla collezione Prolo, macchinari di scena e lanterne magiche. Il percorso espositivo del museo si sviluppa in verticale, partendo dall’Archeologia del Cinema, passando poi per il vero e proprio “cuore” del museo, l’Aula del tempio e arrivando sino alla Galleria dei Manifesti, nella quale si può idealmente ripercorrere la storia del cinema.

Galleria Borghese, Roma

Galleria Borghese di Roma. Photo Credit: CPP-LUXURY

La Galleria Borghese è uno dei musei più antichi, con la prima collezione che comprendeva dipinti di Raffello, Tiziano e Caravaggio. Il museo è caratterizzato anche da un insieme decorativo delle sale che esalta i marmi, i mosaici, gli stucchi e gli intarsi. Tutte le sculture e i dipinti esposti sono dei capolavori, e la collezione viene sempre integrata. Il museo è composto da 20 sale, affrescate e dispone anche dei “Depositi” visitabili su prenotazione, nei quali si trovano oltre 260 dipinti.

Musei Vaticani, Città del Vaticano

A Roma si trovano anche i Musei Vaticani, che il papa Giulio II fondò nel corso del XVIesimo secolo e che racchiudono opere d’arte raccolte nel corso dei secoli. Durante la visita ai Musei Vaticani si possono ammirare anche gli appartamenti papali, con affreschi di Raffaello e Michelangelo, e la Cappella Sistina. Tra gli artisti esposti nella collezione di arte religiosa “moderna” si trovano Salvador Dalì, Carlo Carrà, Paul Gauguin, Venanzo Crocetti e Giorgio De Chirico. Oltre a questo, la Pinacoteca Vaticana, il Museo Pio-Clementino, il Museo Gregoriano Egizio, il Museo missionario-etnologico, il Muso Chiaramonti e il Padiglione delle Carrozze.

Galleria dell’Accademia, Firenze

A Firenze, nella centrale via Ricasoli, la Galleria dell’Accademia, permette di vedere sculture di Michelangelo, tra le quali il celebre “David” e si sviluppa su varie sale, come la Sala del Colosso, la Sala dei giotteschi, la Sala di Lorenzo Monaco, la Galleria dei Prigioni, la Sala di Giovanni da Milano e la Sala del tardo Trecento, oltre che la Tribuna del David. La Galleria dell’Accademia, quarto museo italiano per numero di visitatori ogni anno, ospita anche una collezione di icone russe.

Museo Egizio, Torino

Museo Egizio di Torino. Photo Credit: Ottavio Viaggi.

Il Museo Egizio di Torino è dedicato in esclusiva alla cultura ed all’arte dell’antico Egitto antico. Ospita una serie di collezioni che nel corso degli anni si sono ampliate e molti reperti provenienti dagli scavi che la Missione Archeologica Italiana effettuò nel paese africano tra il 1900 ed il 1935. Nelle sue sale si possono vedere oltre 3300 oggetti, ma ancora più imponente è il numero dei reperti che sono ospitati nei magazzini, circa 26mila.

Galleria degli Uffizi, Firenze

La Galleria degli Uffizi, con le sue straordinarie collezioni di pitture e sculture antiche, è uno dei musei più famosi del mondo. Situata nei due piani del palazzo costruito nel 16esimo secolo su progetto del Vasari, ospita capolavori assoluti della pittura italiane e europea, con grande risalto per quella fiamminga, olandese e tedesca. Tra gli artisti italiani presenti nelle varie sale della Galleria basta ricordare Piero della Francesca, Raffaello, Botticelli, Giotto, Leonardo, Michelangelo, Mantegna, Caravaggio e Correggio. Esposti anche busti della famiglia Medici e sculture romane antiche disposte nei corridoi della Galleria.


Siamo una giovane realtà editoriale e non riceviamo finanziamenti pubblici.
Il nostro lavoro è sostenuto solo dal contributo dell’editore (CuDriEc S.r.l.) e dagli introiti pubblicitari. I lettori sono la nostra vera ricchezza. Ogni giorno cerchiamo di fornire approfondimenti accurati, unici e veri.
Sostieni Moondo, sostieni l’informazione indipendente!

Desidero inviare a Moondo una (scegli l'importo)
carte paypal



Potrebbe interessarti anche:
Iscriviti gratuitamente al canale TV:

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.