Il Cratere dei Diamanti: l’unica miniera al mondo aperta al pubblico

Che cos’è il Cratere dei Diamanti? L’unica miniera di diamanti pubblica al mondo e si trova in Arkansas.

Il Cratere di Diamanti

Il Cratere dei Diamanti è l’unica miniera di diamanti al mondo pubblica, dove tutti possono recarsi in cerca di pietre preziose. Le giuste condizioni geologiche hanno permesso la presenza di diamanti nella zona e dopo una lunga storia di tentativi per l’estrazione alla fine il parco è diventato pubblico.

cratere dei diamanti
Cratere dei Diamanti (ladynomad2005.blogspot.com)

Un po’ di storia

I diamanti furono scoperti per la prima volta nel cratere nell’agosto del 1906 dal proprietario terriero e agricoltore John Wesley Huddleston. Ciò che seguì fu una corsa al diamante di breve durata e Huddleston vendette la sua terra agli investitori che in seguito fondarono l’Arkansas Diamond Company. Confinante con la terra di Huddleston, c’era una porzione di terra ricca di diamanti di proprietà di M. Mauney che vendette tre quarti del terreno a Horace Bemis, che a sua volta fondò la Ozark Diamond Corporation. In seguito questo terreno venne venduta alla famiglia Millars che costruì un impianto di lavorazione del diamante.

L’impianto di lavorazione del diamante ebbe un discreto successo fino a quando fu distrutto da un incendio irrisolto nel 1919. Dopo molti decenni di falliti tentativi di estrazione mineraria nell’area, la miniera venne resa pubblica diventando una grande attrazione turistica, con il nome di “The Crater of Diamonds” e “The Big”.  Nel 1969 una società acquistò entrambe le proprietà con diamanti e continuò a operare i giacimenti di diamanti come attrazione turistica. Lo stato dell’Arkansas ha acquistato le terre nel 1972 per formare il Crater of Diamonds State Park.

Crater of Diamonds State Park

Il Crater of Diamonds State Park è l’unica miniera di diamanti dove i visitatori possono tentare di trovare i diamanti e tenerseli per sé. Il parco è aperto tutto l’anno a parte Natale, Ringraziamento e Capodanno e i visitatori pagano una quota di iscrizione e possono noleggiare l’attrezzatura per la ricerca dei diamanti. Gli operai del parco aiuteranno a identificare e documentare tutti i diamanti che si trovano. La maggior parte dei diamanti ritrovati tendono ad avere una dimensione inferiore a 1 carato, ma ci sono stati anche casi di grandi diamanti come Amarillo 16,37 carati trovato nel 1972.


Piaciuto l'articolo?

Clicca sulle stelle ed esprimi la tua idea

Media voti espressi / 5. Votanti:

Hai trovato interessante questo articolo...

Condividilo sui tuoi social network

Siamo spiacenti che il nostro articolo non ti sia piaciuto

Aiutaci a crescere e migliorare


La tua opinione per noi è molto importante.
Siamo una giovane realtà editoriale e non riceviamo finanziamenti pubblici.
Il nostro lavoro è sostenuto solo dal contributo dell’editore (CuDriEc S.r.l.) e dagli introiti pubblicitari. I lettori sono la nostra vera ricchezza. Ogni giorno cerchiamo di fornire approfondimenti accurati, unici e veri.
Sostieni Moondo, sostieni l’informazione indipendente!


Ora anche su Google News, clicca qui e seguici



Potrebbe interessarti anche:
Marida Muscianese
Le mie relazioni con le serie tv sono state le più durature e affidabili della mia vita, soprattutto in quelle giornate grigie e spente dove una tazza di tè, una coperta e un episodio dopo l’altro mi hanno resa la vecchia talpa appassionata che sono ora. Amo viaggiare e non appena ho l’occasione scappo verso una nuova meta, pronta a farmi affascinare da nuovi panorami e sperimentare nuovi cibi e sapori.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here