Palazzo Perego di Cremnago costituisce una delle più affascinanti dimore storiche di Inverigo (CO), ovvero di quel comune che ai tempi della nobile villeggiatura era soprannominato “la perla della Brianza“.

Palazzo Perego di Cremnago, una delle più affascinanti dimore storiche

Villa Perego si affaccia sulla piazza del paese e la domina dalla sua posizione elevata, sostenuta dall’imponente muraglione e dalle statue che vi si affacciano. A soli 20 km di distanza da Como, e a circa mezz’ora di automobile venendo da Milano, una volta giunti ad Inverigo,  si trova una via che conduce rapidamente a Cremnago, alla Piazza Vittorio Emanuele. Da li parte una via che costeggia i muraglioni ed i cancelli che danno accesso al complesso della Villa Perego. Oltrepassati i cancelli si trova, gelosamente custodito e curato, un complesso architettonico dominato dal palazzo e circondato da giardini pieni di fiori e di alberi secolari.

palazzo Perego di cremnago
Palazzo Perego di Cremnago, una delle più affascinanti dimore storiche (photocredit: antichedimore)

Palazzo Perego di Cremnago

Il palazzo, realizzato nei primi del settecento è perfettamente orientato verso i principali punti cardinali. Il fronte della villa guarda a Sud, e da li si apre alla vista un lungo viale di cipressi che attraversa un ampio giardino e conduce alla statua della dea dell’abbondanza. Nel lato opposto, verso Nord, oltre le scuderie, si trova la statua della giovane divinità campestre, dalle mani colme di grappoli d’uva. L’Ovest è invece dedicato ai fiori e al giardino all’italiana. Anche questo asse termina con la statua di una divinità, un Ercole forte e barbuto. Infine, ad Est, il palazzo domina il paese e, grazie alla posizione elevata, lo sguardo può godere della vista delle Alpi.

La Cappella annessa alla struttura è dedicata a Santa Maria Assunta. Ancora oggi, in occasione della festa dell’assunzione, la famiglia Perego usa celebrare una messa.  All’interno della cappella, le pareti sono abbellite da alcuni affreschi quattrocenteschi ad opera del Borgognone. La cappella è anche dotata di un campanile, sul quale un orologio batte le ore ogni mezz’ora.

Leggi anche “Villa Bernardini, Antiche Dimore d’Italia“.

Palazzo Perego di Cremnago
Palazzo Perego di Cremnago, una delle più affascinanti dimore storiche (photocredit: antichedimore)

La realizzazione di Villa Perergo

Nel 1740, Don Giovanni Perego, decise di costruire una dimora gentilizia in cui trascorrere i mesi estivi, proprio come era d’uso un tempo. E per far questo, ingaggiò Carlo Giuseppe Merlo, uno degli architetti più attivi a Milano che fece abbattere il casino di caccia e, sulle fondamenta della vecchia costruzione dette inizio all’edificazione del palazzo. Venne inoltre costruita un’ampia scalinata che portava al belvedere. Un terrazzamento dal quale si può ammirare il giardino all’italiana della villa.

Dal belvedere si arrivava al “roccolo”, una costruzione che serviva un tempo per l’avvistamento e la cattura degli uccelli. Per il giardino posto ad Ovest della villa, venne realizzata una balaustra in pietra dove furono poste statue di putti e divinità mitologiche, realizzate da Orazio Marinali agli inizi del 700.

Caratteristica comune dei diversi interventi architettonici apportati nel corso dei secoli  è quella di affidarsi sempre ad architetti di rilievo in area lombarda. Così, quando l’architetto Merlo morì, Don Gaetano incaricò di proseguire i lavori di edificazione della villa l’architetto di maggior rilievo di quell’epoca: Giuseppe Piermarini. Vissuto tra il 1734 e il 1808 era incaricato in quel tempo della costruzione del Palazzo reale e della Scala di Milano, nonché della Villa Reale a Monza . A Cremnago completò la costruzione dell’edificio senza modificare in modo sostanziale l’impianto del palazzo.

La realizzazione della tomba di famiglia fu affidata a Leopold Pollack, nato a Vienna nel 1751 e vissuto a lungo a Milano dove fu allievo di Piermarini. La costruzione è in stile neoclassico, con il colonnato ed il pronao, atrio di ingresso alla cappella, internamente impreziosito da sculture di pregio.

Leggi anche “Villa Maiano, una delle ville più caratteristiche della Toscana“.

Villa Perego oggi

La famiglia Perego di Cremnago con i suoi discendenti ancora si adopera, con amore e passione, alla sua conservazione. Una villa tanto grande pone ogni giorno problemi di riordino, restauro, di conservazione e di adeguamento. Alle famiglie che abitano qui, è affidata la cura quotidiana della Villa e del giardino che necessita una quotidiana manutenzione.

Se interessato a scoprire tutti i dettagli di questa meravigliosa Dimora Storica, Palazzo Perego di Cremnago? Allora guarda il video che ti proponiamo, in collaborazione con marcopolo.tv


Siamo una giovane realtà editoriale e non riceviamo finanziamenti pubblici.
Il nostro lavoro è sostenuto solo dal contributo dell’editore (CuDriEc S.r.l.) e dagli introiti pubblicitari. I lettori sono la nostra vera ricchezza. Ogni giorno cerchiamo di fornire approfondimenti accurati, unici e veri.
Sostieni Moondo, sostieni l’informazione indipendente!


Ora anche su Google News, clicca qui e seguici



Potrebbe interessarti anche:
Iscriviti gratuitamente al canale TV:

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here