Milano è nota in tutto il mondo come capitale finanziaria del Belpaese. Uno dei centri nevralgici della moda a livello mondiale. Simbolo del made in Italy. Tuttavia la realtà meneghina ha davvero tanto da offrire anche da un punto di vista culturale e storico. Sono diversi i luoghi che meritano di essere visitati. E per comprenderlo appieno basti pensare al fatto che anche solo in 2 giorni si può cogliere l’essenza di questa realtà. Detto questo, cosa vedere in 2 giorni a Milano?

Il Duomo

Il Duomo di Milano. Photo Credit: Spazi Food

Senza dubbio il proprio viaggio alla scoperta di Milano non può che iniziare dal Duomo. Questa è una delle cattedrali più affascinanti al mondo e visitarla è esperienza indimenticabile per qualsiasi turista. Dopo aver visitato quello che senza dubbio è il luogo di culto più importante di tutta la città. Vale la pena salire sulla terrazza del Duomo e godere di una bellissima vista sull’omonima piazza. Il tour può poi proseguire passegiando per la Galleria Vittorio Emanuele II. Una delle più belle dal mondo da un punto di vista artistico e commerciale. Recandosi dalla parte opposta si può arrivare nella storica Piazza della Scala, su cui affaccia il Teatro della Scala. Luogo a cui i milanesi sono molto legati. Rimanendo nei pressi della zona del Duomo vale la pena visitare anche Piazza Mercanti, nelle cui vicinanze si trovano diversi edifici di interesse storico.

Primo giorno a Milano

Castello Sforzesco a Milano. Photo Credit: Milanoguida

Il primo giorno a Milano può quindi proseguire passeggiando per via Dante. Non solo è una delle vie più note della città, ma è anche quella da cui si incomincia ad intravedere il Castello Sforzesco. Questo è un altro dei simboli di Milano e dopo averlo visitato, sia dall’esterno che dall’interno, si potrà proseguire per una passeggiata attraverso il Parco Sempione, che porta ad una delle zone della movida milanese, ovvero l’Arco della Pace.
Il resto della giornata potrà poi essere dedicato al gironzolare per quello che è conosciuto come il “Quadrilatero della Moda”: qui si trovano le boutique dei più grandi stilisti e personaggi della moda mondiale e se si ama il lusso, anche soltanto da guardare, risulta esperienza davvero interessante ed appagante sotto ogni punto di vista.

Secondo giorno a Milano

Cenacolo di Leonardo Da Vinci. Photo Credit: Milanoguida

Il secondo giorno in quella che è probabilmente la città più importante d’Italia dal punto di vista finanziario e non solo, può iniziare con la visita al Cimitero Monumentale, luogo capace di suscitare molto interesse in qualsiasi turista grazie alla grandiosità delle tombe che vi sono ospitate. Questo è considerato ormai a ragione un vero e proprio museo all’aria aperta e trascorrere due giorni a Milano senza visitarlo vorrebbe dire perdere la possibilità di visitare un luogo decisamente affascinante. Poco distante in linea d’aria si trova la Chiesa di Santa Maria delle Grazie, altro luogo che rende Milano una meta culturale di prim’ordine a livello mondiale. Il motivo in questo caso è da ricercare nel fatto che all’interno di questo luogo di culto si può ammirare L’Ultima Cena, una delle opere che hanno reso immortale il genio di Leonardo Da Vinci. Va comunque detto, che a parte quest’opera, anche la chiesa merita sicuramente un po’del proprio tempo.

Le chiese e Musei a Milano

Basilica di Sant’Ambrogio. Photo Credit: Milanoguida

Sempre parlando di chiese o in modo più preciso di luoghi di culto, va senza dubbio citata la Basilica di Sant’Ambrogio, che è un altra delle icone, non solo religiose, di questa città che ha davvero tanti tesori nascosti. Infine, le ultime due tappe del proprio soggiorno a Milano non possono che essere il Museo Archeologico e la Pinacoteca Ambrosiana. Il primo è uno dei poli museali più interessanti a livello non solo italiano, mentre la seconda è probabilmente l’icona di Milano in tutto il mondo quando si parla dei poli museali che la città è in grado di offrire a i turisti che si trovano a visitarla e a volerla scoprire.


Siamo una giovane realtà editoriale e non riceviamo finanziamenti pubblici.
Il nostro lavoro è sostenuto solo dal contributo dell’editore (CuDriEc S.r.l.) e dagli introiti pubblicitari. I lettori sono la nostra vera ricchezza. Ogni giorno cerchiamo di fornire approfondimenti accurati, unici e veri.
Sostieni Moondo, sostieni l’informazione indipendente!


Ora anche su Google News, clicca qui e seguici



Potrebbe interessarti anche:
Iscriviti gratuitamente al canale TV:

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.