Il Trentino-Alto Adige è una delle regioni più affascinanti d’Italia per quanto è in grado di offrire ai turisti che dovessero decidere di visitarlo.

Qui di seguito ecco i 10 posti da visitare assolutamente, nel corso di una vacanza in Trentino-Alto Adige. Non dimenticare di gustare i migliori piatti tipici una volta che ti trovi sul posto!

Trento

Il primo luogo da citare in questa sorta di classifica non può che essere Trento. Luogo di grande interesse culturale e natura incontaminata creano un mix perfetto. Senza dubbio tra i luoghi di cultura di maggior interesse sono la Piazza del Duomo di San Virgilio e il Castello del Buonconsiglio.

Castello del Buon Consiglio
Castello del Buon Consiglio. Photo Credit cultura.trentino.it

Bolzano

In questa carrellata Bolzano occupa quella che si potrebbe definire come la seconda posizione. Questa città di confine ha molto da offrire, a partire da Piazza delle Erbe, arrivando al Duomo di Santa Maria Assunta, passando per la Chiesa dei Francescani. Se si dovesse decidere per una vacanza in Trentino nel periodo natalizio appare irrinunciabile andare alla scoperta dei suoi mercatini.

Merano

Altra città decisamente imperdibile è Merano. Luogo senza dubbio più noto è la Chiesa di San Nicola che può vantare un campanile alto quasi 90 metri. Se poi si amano le terme, si è assolutamente nel posto giusto. Questa realtà è una di quelle più amate da chi apprezza le acque e i centri termali.

Il Trentino Alto Adige ha molto da offrire, come detto, sotto ogni punto di vista. Da un punto di vista storico sono molto interessanti i luoghi che furono interessati dalla Prima Guerra Mondiale. A imperitura memoria del conflitto che ha cambiato la storia dell’umanità vi sono i resti delle trincee in zone quali Riva del Garda e Pasubio, solo per citarne due.

Il Giardino più bello d’Italia

In questa classifica non può ovviamente mancare quello che alcuni anni fa è stato dichiarato il giardino più bello d’Italia. Il riferimento è ai Giardini di Castel Trauttmansdorff: la sua visita consente davvero di compiere un viaggio spettacolare in ogni parte del mondo e tutto attraverso la botanica.

I Giardini di Sissi
I Giardini di Sissi, Merano (www.trauttmansdorff.it)

Parco Naturale Puez-Odle

E sempre in tema di bellezze naturali come non inserire in questo itinerario il Parco Naturale Puez-Odle? Premesso che bisogna spingersi a 2500 metri sopra il livello del mare, va però detto che lo spettacolo che è capace di offrire, finirà con il coinvolgere anche il turista meno avvezzo alle bellezze naturali. Basti ad esempio pensare al fatto che è possibile osservare davvero qualsiasi tipo di roccia e una flora e fauna davvero varia e multiforme.

Parlando di Trentino Alto Adige, non si può non parlare anche delle tante località sciistiche che fanno da sfondo alle Dolomiti. Un vero e proprio fiore all’occhiello della regione per quanto concerne le bellezze naturali che in grado di offrire. Tra le tante che meritano di essere visitate, anche per i tanti ristoranti dove si può davvero gustare ogni specialità trentina, sono Madonna di Campiglio e la Val Di Sole.

Questa regione, come detto, risulta anche culturalmente molto interessante e un altro esempio ne è il MART, acronimo che indica il Museo di Arte Moderna e Contemporanea. La sua sede principale è a Rovereto, ma ne ha un’altra anche a Trento. Qui si può davvero scoprire tutta quella che è la storia dell’arte contemporanea.

Il Castello di Stenico

Tornando a parlare di luoghi di cultura, va citato il Castello di Stenico. Una storia decisamente interessante, essendo stato costruito nel X secolo. Oggi non è solo un simbolo del periodo medioevale, ma è anche un museo che racconta la storia del Trentino.

Infine, al termine di questa carrellata, non si possono non citare i 50 km di pista ciclabile. Uniscono la Val di Fiemme e la Val di Fassa. Questa pista ciclabile è una delle più belle d’Europa. E’ assolutamente fattibile anche dai ciclisti meno esperti ed allenati. Percorrerla consente di immergersi in una natura incontaminata, capace di far dimenticare la fatica di un percorso così lungo.


Siamo una giovane realtà editoriale e non riceviamo finanziamenti pubblici.
Il nostro lavoro è sostenuto solo dal contributo dell’editore (CuDriEc S.r.l.) e dagli introiti pubblicitari. I lettori sono la nostra vera ricchezza. Ogni giorno cerchiamo di fornire approfondimenti accurati, unici e veri.
Sostieni Moondo, sostieni l’informazione indipendente!


Ora anche su Google News, clicca qui e seguici



Potrebbe interessarti anche:
Iscriviti gratuitamente al canale TV:

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here