Zalipie: il paese dai mille colori, interamente ricoperto da variopinti fiorellini. Dalle pareti delle case, ai mobili, ai fienili in campagna, tutto prende vita con i tatti colori usati per dipingere dei fiorellini, diventati simbolo del villaggio.

Zalipie : la storia dei fiori

Zalipie: il paese dai mille colori
Zalipie: il paese dai mille colori (https://i1.wp.com)

A sud della Polonia, a circa quaranta km dalla città di Tarnów, sorge un incantevole borgo di campagna: Zalipie. Questo piccolo villaggio polacco è ormai divenuto famoso per i suoi fiori. Non i classici fiori freschi che scendono dai balconi o sulle finestre, ma composizioni floreali dipinte su ogni superficie colorabile. Si racconta che questa tradizione nasca dal bisogno di coprire le macchie di muffa e fumo che si creavano nelle case.

[travel]

Per questo le donne iniziarono a decorare le pareti rovinate con queste delicate, vivaci e piacevoli composizioni floreali. Pian piano l’intero paese fu pervaso di queste decorazioni, ormai divenute parte del folklore locale. Questi dipinti vengono realizzati soprattutto dalle donne del paese. L’artista più famosa è Felicja Curyłowa (1904-1974). La sua piccola fattoria è stata trasformata in un museo in cui poter ammirare le sue deliziose opere.

“Malowana Chata”: la gara del villino dipinto

Zalipie: il paese dai mille colori
malowana chata – gara del villino dipinto (http://www.passenger6a.it)

Nel borgo  polacco di Zalipie, ormai divenuto particolarmente famoso, è stato inserito tra le attrattive principali della Polonia. Ogni anno Zalipie attira a sé innumerevoli turisti. Data ormai la diffusa usanza di dipingere le case, dal 1948, viene organizzata una gara: “villino dipinto” (“Malowana Chata”). Questa celebrazione viene riproposta ogni anno, ed è caratterizzata, appunto, da una gara speciale. Durante la competizione, infatti, vengono valutate le abitazioni e premiata quella con la decorazione più bella. Ogni anno la manifestazione del villino dipinto, si tiene dopo il Corpus Domini.



Siamo una giovane realtà editoriale e non riceviamo finanziamenti pubblici. Il nostro lavoro è sostenuto solo dal contributo dell’editore (CuDriEc S.r.l.) e dagli introiti pubblicitari. I lettori sono la nostra vera ricchezza. Ogni giorno cerchiamo di fornire approfondimenti accurati, unici e veri.
Sostieni Moondo, sostieni l’informazione indipendente!
Desidero inviare a Moondo una mia libera donazione (clicca e dona)

GRATIS!!! SCARICA LA APP DI MOONDO, SCEGLI GLI ARGOMENTI E PERSONALIZZI IL TUO GIORNALE



La tua opinione per noi è molto importante.
Commento su WhatsApp Ora anche su Google News, clicca qui e seguici



Potrebbe interessarti anche:
Deborah Farinon
In volo sulle ali della mia fantasia! Così mi descrivo sin da quando sono una bambina, perché così è come mi sento: sono curiosa e adoro farmi stupire continuamente da ciò che mi circonda, amo la natura, le sfide, la creatività. Tutto questo mi ha permesso di diventare la persona che oggi sono e fare il lavoro dei miei sogni: l’educatrice! Non si deve mai aver paura di mettersi in gioco!!!