Budapest è una delle capitali europee più belle e gettonate. Il suo stile romantico un po’ rétro, ma tendente al moderno, regala emozioni ad ogni passo. Ma qual è il modo migliore per visitare la città? Il fascino di vivere Budapest da un tram.

La storia di Budapest

Budapest storia e curiosità (http://www.turismo.it)

Budapest è un luogo colmo di riferimenti storici e di romanticismo. Questa città, capitale dell’Ungheria, è il sito più grande e popoloso dell’intera nazione. Composta da Buda e Pest, la città è divisa dal fiume Danubio. Budapest è un luogo avvolto nell’atmosfera rétro dell’Impero Austroungarico, come Vienna e Praga. Tra le sue vie si possono trovare fervidi riferimenti all’Impero Romano. Infatti, i Romani giunsero in questo luogo attratti dalle sorgenti termali presenti nella regione.

Oggi, queste sorgenti sono state convertite in terme pubbliche, e rappresentano una meta turistica. Budapest fu invasa e conquistata, anche, dai Mongoli, dai Turchi ed infine dagli Asburgo che rimasero qui fino alla II Guerra Mondiale. Ogni popolo invasore ha influenzato anche la cultura e la tradizione del luogo, dalla cucina particolarmente speziata all’architettura barocca tipica dell’Impero Austroungarico. Dalla fine della Guerra (1945) questa città è stata sotto l’influenza dell’URSS. Con la caduta del Muro di Berlino l’Ungheria è tornata ad essere una nazione democratica.

Il tram 2

Il Tram 2 che attraversa Pest (https://c1.staticflickr.com)

In tanti cercano di comprendere quale sia il modo migliore per visitare Budapest. Esiste un mezzo che attraversa il Lungodanubio, divenuto ormai Patrimonio Mondiale dall’Unesco. Il tram 2 regala ai passeggeri una vista della città eccezionale. Questo tram percorre una tra le più belle linee tranviarie al mondo. Il tram 2 è un convoglio d’epoca che attraversa quasi tutta Pest tagliandola da nord a sud, seguendo il corso del Danubio. Viaggiando con questo mezzo si ha un affaccio stupendo su Buda e su quasi tutti i monumenti e gli edifici storici e preziosi della città. Il tram infatti segue un percorso attraverso gli eleganti ponti sul Danubio: il Ponte Margherita, il Ponte delle Catene, il Ponte Elisabetta, Il Ponte della Libertà, Il Ponte Petőfi e anche Il Ponte Rákóczi.

Il ponte Margherita è uno dei più belli di Budapest, esso ospita uno dei capolinea del tram: Jászai Mari tér. Attraversando questo ponte si può raggiungere l’Isola Margherita: una lingua di terra nel bel mezzo del Danubio in cui è stato realizzato un parco ricco di molte attrazioni. Sull’isola infatti è possibile ammirare un mini zoo, un giardino giapponese, una fontana musicante e molto altro ancora. Inoltre, lungo l’itinerario del tram si possono ammirare alcune statue di bronzo raffiguranti personaggi storici (la Principessa Sissy, il politico Imre Nagy), oppure che rappresentano persone comuni come la statua della ragazza che gioca con un cane. Budapest è piena di queste raffigurazioni!

Visitare Budapest con un tram

Un metodo alternativo per visitare Budapest (http://budacastlebudapest.com)

Il tram 2 non è l’unico della città. Esistono altre linee che permettono di raggiungere luoghi affascinanti. Si tratta di linee e mezzi di trasporti locali, non turistici. Infatti, il costo del biglietto si aggira intorno ad €1,20 a corsa (durata 60 min).

  • Dalla fermata Széll Kálmán tér partono il tram 4 e 6: essi percorrono il Grande Corso, un viale ad anello che unisce il Ponte Margherita al Ponte Petõfi. Lungo questo percorso si possono ammirare: la Stazione Nyugati (Nyugati Pályaudvar), il Teatro della Commedia e il Museo delle Arti Applicate. Queste linee fanno capolinea a Buda, il 4 ferma a Fehérvári Utca, mentre il 6 a Móricz Zsigmond körtér.
  • Da Batthyány tér, la piazza di Buda in cui è situata la bellissima Chiesa di Sant’Anna e uno dei sei mercati coperti di Budapest, partono il tram 19 e il 41. Il 19 percorre la linea parallela al tram 2, ma nella zona di Buda e non Pest. Lungo questa linea è possibile ammirare la Chiesa Calvinista, la caratteristica funicolare (Budavári Sikló) per salire al Castello Reale, i famosi bagni termali Gellért e tanto altro. Il tram 41, invece percorre un tratto simile al 19 fino a Móricz Zsigmond körtér, dopodichè, continua fino al Parco Kamaraerdő. Vicino a questa fermata si può giungere al famoso Memento Park un luogo in cui si trovano alcune statue monumentali degli anni del comunismo ungherese.

Siamo una giovane realtà editoriale e non riceviamo finanziamenti pubblici. Il nostro lavoro è sostenuto solo dal contributo dell’editore (CuDriEc S.r.l.) e dagli introiti pubblicitari. I lettori sono la nostra vera ricchezza. Ogni giorno cerchiamo di fornire approfondimenti accurati, unici e veri.
Sostieni Moondo, sostieni l’informazione indipendente!

GRATIS!!! SCARICA LA APP DI MOONDO, SCEGLI GLI ARGOMENTI E PERSONALIZZI IL TUO GIORNALE



La tua opinione per noi è molto importante.
Commento su WhatsApp Ora anche su Google News, clicca qui e seguici



Potrebbe interessarti anche:
Deborah Farinon
In volo sulle ali della mia fantasia! Così mi descrivo sin da quando sono una bambina, perché così è come mi sento: sono curiosa e adoro farmi stupire continuamente da ciò che mi circonda, amo la natura, le sfide, la creatività. Tutto questo mi ha permesso di diventare la persona che oggi sono e fare il lavoro dei miei sogni: l’educatrice! Non si deve mai aver paura di mettersi in gioco!!!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here