Torino, una delle più grandi città italiane, ha alle spalle una storia millenaria che vede la sua fonazione intorno al III secolo a.C. per poi essere trasformata da Augusto in colonia romana. Capitale di un ducato longobardo, capitale sotto la signoria dei Savoia, capitale del Regno di Sardegna e prima capitale del Regno d’Italia, dal 1861 al 1865. Ha visto nascere Edmondo De Amicis, Emilio Salgari, Italo Calvino, Natalia Ginzburg, Norberto Bobbio, Cesare Pavese e Primo Levi. Tutto questo ha reso Torino una città culturalmente molto attiva e viva, oltre ad essere un polo museale importante con musei di importanza nazionale e internazionale.

Sono numerosi i musei a Torino da visitare, quelli che racchiudono la sua storia di capitale del Regno, i monumenti che ne mostrano il suo lato più nobiliare e aristocratico, i musei che mostrano la sua anima contemporanea e quelli che sfoggiano la sua importanza nell’industria automobilistica.

  • Museo Egizio
  • Museo del Cinema
  • Musei Reali
  • Palazzo Madama e Museo Civico d’Arte Antica
  • Museo d’Arte Contemporanea del castello di Rivoli
  • MAO – Museo d’Arte Orientale
  • Museo Pietro Micca
  • Galleria Civica d’Arte Moderna e Contemporanea (GAM)
  • Galleria Sabauda
  • Museo Nazionale del Risorgimento Italiano
  • Museo nazionale dell’automobile di Torino (MAUTO)

Vediamo quali sono i musei di Torino da non perdere!

Musei a Torino da visitare

1. Museo Egizio

Nel 2018 il Museo Egizio di Torino ha registrato 848 923 visitatori, diventando l’ottavo museo italiano più visitato. Anche TripAdvisor lo ha premiato ritenendolo, secondo le recensioni dei suoi utenti, il più apprezzato d’Italia, il nono in Europa e il quattordicesimo nel mondo.

musei a torino
Museo Egizio di Torino

E’ il più antico museo del mondo dedicato alla civiltà nilotica, con una numerosa collezione di reperti di tale valore e importanza da essere secondo solo a quello del Cairo. Gli amanti della storia non potranno perdersi la visita al Museo Egizio, una delle più importanti attrazioni della città. Un percorso cronologico vi farà percorrere gli anni passati dell’antica civiltà attraverso tombe, mummie, statue, papiri preziosi e tante reliquie.

Custodisce più di 37 000 pezzi che coprono il periodo dal paleolitico all’epoca copta. I più importanti sono:

  • la tomba intatta di Kha e Merit;
  • il tempio rupestre di Ellesija;
  • il Canone Reale, conosciuto come Papiro di Torino, una delle più importanti fonti sulla sequenza dei sovrani egizi;
  • la Mensa isiaca, che i Savoia ottennero dai Gonzaga nel XVII secolo;
  • la tela funebre, tessuto dipinto proveniente da Gebelein e scoperto nel 1930 da Giulio Farina;
  • i rilievi di Djoser;
  • le statue delle dee Iside e Sekhmet e quella di Ramses II, scoperte da Vitaliano Donati nel tempio della dea Mut a Karnak;
  • il Papiro delle miniere d’oro;
  • il sarcofago, il corredo e la pianta in scala della tomba della regina Nefertari;
  • la Tomba di Maia, ricostruita nel museo

Info e orari: https://museoegizio.it/info/orari/

2. Museo del Cinema

I cinefili non potranno esimersi dal visitare il Museo del Cinema di Torino, nell’edificio icona della Mole Antonelliana. E’ uno dei più importanti musei al mondo che custodisce al suo interno un grande e ricco patrimonio riguardante l’ambito cinematografico. Gli amanti del cinema e della storia potranno esplorare cinque piani seguendo un percorso espositivo di 3200 metri quadrati dedicati alle principali figure che orbitano intorno alla creazione di un film. Si giunge poi all‘Aula del Tempio cuore del museo dove si può assistere alle proiezioni di filmati a tema sul grande schermo.

Info e orari: http://www.museocinema.it/it/orari-e-biglietti/museo-nazionale-del-cinema

3. Musei Reali

I Musei Reali racchiudono tutta la grandezza del Regno dei Savoia a cominciare dal Palazzo Reale la più importante tra le residenze sabaude in Piemonte. E’ il cuore della corte sabauda, simbolo del potere della dinastia e, insieme ad altre dimore reali torinesi, come la reggia di Venaria Reale, la Palazzina di caccia di Stupinigi o il castello del Valentino, fa parte dei Patrimoni dell’Umanità dell’UNESCO.

Dei Musei Reali fanno parte anche la Comprendono il Palazzo Reale, i Giardini Reali, la Biblioteca e l’Armeria Reale, la Galleria Sabauda, il Museo Archeologico, il pian terreno di Palazzo Chiablese e la Cappella della Sacra Sindone.

Info e orari: https://www.museireali.beniculturali.it/organizza-la-tua-visita/

musei a torino
Venaria Reale

4. Palazzo Madama e Museo Civico d’Arte Antica

Il Museo Civico d’Arte Antica ha sede nello storico complesso di Palazzo Madama, patrimonio mondiale dell’umanità UNESCO, e Casaforte degli Acaja, in piazza Castello, a Torino. Conta trentacinque sale, disposte su quattro piani. Si parte dal basso con l’arte medievale, si sale con l’area riservata all’arte del periodo gotico e del rinascimento; poi ancora al primo piano le opere del periodo barocco ed infine il piano dedicato all’arte della decorazione. Le collezioni comprendo oltre 7000 opere, tra quadri, sculture, ceramiche, maioliche, ori e argenti e arredi e tessuti.

Nella quattrocentesca Torre dei Tesori sono esposte alcune delle opere più rappresentative del museo: il Ritratto d’uomo di Antonello da Messina, il codice delle Très belles Heures de Notre Dame de Jean de Berry oltre ad una serie di oggetti artistici provenienti dal Gabinetto delle meraviglie di Carlo Emanuele I di Savoia.

Info e orari: https://www.palazzomadamatorino.it/it/visitare-il-museo/orari-e-contatti

5. Il Museo d’Arte Contemporanea del castello di Rivoli

Il Museo d’Arte Contemporanea ha sede nella bellissima residenza sabauda del castello di Rivoli. La collezione permanente comprende opere di artisti nazionali e internazionali come: Emilio Vedova, Giulio Paolini, Thomas Hirschhorn, Dennis Oppenheim, Helmut Newton, Sadie Benning, Stan Vanderbeek, Fluxus, James Lee Byars, Pia Stadtbäumer, Massimo Bartolini, Nam June Paik, Yvonne Rainer, Wolfgang Tillmans, e moltissimi altri. Le opere più rappresentative sono esposte in allestimenti ad hoc site in specifico spazi del castello per creare un dialogo tra la struttura e l’arte.

Info e orari: https://www.castellodirivoli.org/visita/

6. Il MAO – Museo d’Arte Orientale

Il Museo di Arte Orientale è tra i più recenti nati a Torino, si trova in pieno centro nello storico Palazzo Mazzonis e ospita una delle raccolte artistiche asiatiche più interessanti d’Italia. E’ diviso in cinque aree, caratterizzate da scelte cromatiche e stilistiche differenti. Il primo piano ospita la prima parte della Galleria Giapponese, con grandi paraventi dipinti e una serie di sculture lignee laccate e dorate. Al secondo piano la galleria prosegue con l’esposizione di armi e armature, dipinti, stoffe e preziose stampe. Salendo ancora di la Galleria Himalayana che ospita pregiati e rari esemplari di thang-ka tibetani e sculture in bronzo. In fine al quarto piano è dedicato all’arte islamica.

Info e orari: https://www.maotorino.it/it/orari-e-contatti

7. Museo Pietro Micca

 La costruzione risale al 1961, in occasione del centenario dell’Unità d’Italia, e sorge sul luogo in cui una batteria francese di due grossi pezzi di artiglieria venne piazzata per abbattere le mura della Cittadella durante l’assedio del 1706. Sotto di esso si dirama un articolato sistema sotterraneo di gallerie usato durante l’assedio per fermare l’avanzata francese. Al suo interno ci sono plastici, mappe e armi che ricostruiscono le zone interessate dall’evento. In particolare la scala dove Pietro Micca ha innescato la miccia sacrificando la sua vita per salvare la città.

Info e orari: http://www.museopietromicca.it/

8. Galleria Civica d’Arte Moderna e Contemporanea (GAM)

La Galleria Civica d’Arte Moderna e Contemporanea fu fondata intorno al 1891-95ed ospita più di 47 mila opere, fra dipinti, sculture, disegni, video e installazioni, dell’arte italiana fra Ottocento e Novecento. Le collezioni non sono organizzate secondo un ordine cronologico ma sono esposte secondo una trama logica di Veduta, Genere, Infanzia e Specularità.  Si possono ammirare opere di Antonio Canova, Medardo Rosso, Giacomo Balla, Giuseppe Pellizza da Volpedo, Paul Klee, Pablo Picasso ed Andy Warhol.

Info e orari: https://www.gamtorino.it/it/visit/orari-e-contatti

9. Galleria Sabauda

E’ una pinacoteca che custodisce una delle più importanti collezioni pittoriche presenti in Italia. Si trova nella Manica Nuova del Palazzo Reale, all’interno del complesso del Musei Reali di Torino, conserva oltre 700 dipinti che spaziano dal XIII al XX secolo. Particolarmente importanti sono le opere di autori piemontesi come Giovanni Martino Spanzotti, Macrino d’Alba, Gerolamo Giovenone, Bernardino Lanino, Il Moncalvo, Tanzio da Varallo, Gaudenzio Ferrari e Defendente Ferrari, un vasto assortimento di opere prodotte dai maggiori nomi della pittura italiana, come Beato Angelico, Duccio di Boninsegna, Piero del Pollaiolo, Andrea Mantegna, Bronzino, Filippino Lippi, Daniele da Volterra, Il Veronese, Tintoretto, Guercino, Orazio Gentileschi, Giambattista Tiepolo, Guido Reni, Bernardo Bellotto e uno dei migliori nuclei italiani di dipinti della Scuola Fiamminga, con nomi quali Van Dyck, Rubens, Rembrandt, i Brueghel, Memling e Van Eyck.

Info e orari: https://www.museireali.beniculturali.it/organizza-la-tua-visita/

10. Museo Nazionale del Risorgimento Italiano

Situato nello storico Palazzo Carignano, il Museo nazionale del Risorgimento italiano è il più grande, il pià importante e il più antico museo dedicato al Risorgimento italiano con reperti databili dal 1706 al 1946, con particolare attenzione ai cimeli risorgimentali tra la fine del XVIII e l’inizio della prima guerra mondiale.

Qui si possono ammirare armi, vessilli, uniformi, documenti a stampa e manoscritti, e opere figurative. Ma fiore all’occhiello è sicuramente la Camera dei deputati del Parlamento subalpino, monumento nazionale sin dal 1898 e unico esempio originale al mondo delle aule parlamentari istituite dopo le rivoluzioni del 1848.

Info e orari: http://www.museorisorgimentotorino.it/info.php

11. Il Museo nazionale dell’automobile di Torino (MAUTO)

Fulcro dell’industria automobilistica, a Torino ha sede il Museo nazionale dell’automobile tra i più importanti e antichi musei dell’automobile del mondo. Il museo conta più di 200 vetture, ma ne vengono esposte circa 160 nelle 30 sale allestite. L’esposizione espone automobili prodotte tra il 1769 e il 1996 per ogni piano la mostra è caratterizzata da una tematica:

  • L’automobile e il Novecento: Questa sezione della mostra parla della storia dell’automobile.
  • L’uomo e l’automobile: Al primo piano della struttura viene trattato il rapporto fra uomo e l’automobile.
  • L’automobile e il design: Nell’ultima sezione del percorso espositivo viene trattato il rapporto che c’è fra l’automobile e il disegno industriale.

Info e orari: https://www.museoauto.it/website/it/info/orari-e-costi

Leggi anche: Piemonte: tra laghi, musei, castelli, terme e borghi


Piaciuto l'articolo?

Esprimi il tuo giudizio da 1 a 5 stelle

Media voti espressi / 5. Votanti:

Hai trovato interessante questo articolo...

Condividilo sui tuoi social network

Siamo spiacenti che il nostro articolo non ti sia piaciuto

Aiutaci a crescere e migliorare


La tua opinione per noi è molto importante.
Commento su WhatsApp
Siamo una giovane realtà editoriale e non riceviamo finanziamenti pubblici.
Il nostro lavoro è sostenuto solo dal contributo dell’editore (CuDriEc S.r.l.) e dagli introiti pubblicitari. I lettori sono la nostra vera ricchezza. Ogni giorno cerchiamo di fornire approfondimenti accurati, unici e veri.
Sostieni Moondo, sostieni l’informazione indipendente!


Ora anche su Google News, clicca qui e seguici



Potrebbe interessarti anche:
Marida Muscianese
Le mie relazioni con le serie tv sono state le più durature e affidabili della mia vita, soprattutto in quelle giornate grigie e spente dove una tazza di tè, una coperta e un episodio dopo l’altro mi hanno resa la vecchia talpa appassionata che sono ora. Amo viaggiare e non appena ho l’occasione scappo verso una nuova meta, pronta a farmi affascinare da nuovi panorami e sperimentare nuovi cibi e sapori.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here