Il peridio di Natale si sente arrivare quando iniziano le programmazioni televisive in tema natalizio. Tra le cose più attese di questa festività ci sono sicuramente i film di Natale che hanno cresciuto generazioni intere. E qual è il set preferito dai film di Natale? Senza dubbio New York. I film prendono vita e si lasciano ispirare dalla città che a Natale si trasforma mostrando il suo volto più festoso e luminoso. Molta della magia che si respira nella Grande Mela nel periodo natalizio deriva proprio dai film che l’hanno scelta come location. Facciamo un giro a New York attraverso i film più famosi di Natale.

Mamma ho riperso l’aereo: mi sono smarrito a New York

natale a new york
mamma ho riperso l’aereo (comingsoon.it)

E’ il sequel di uno dei film cult natalizi, Mamma ho perso l’aereo, e continua a raccontarci le avventure del giovane Kevin questa volta perso nella Grande Mela per le feste di Natale. Mentre la famiglia era in procinto di imbarcarsi per la Florida, il bambino perde l’aereo e rimane a New York dove incontra i suoi vecchi nemici, Harry e Marv, nel frattempo evasi dal carcere. Nella commedia fanno bella mostra di sé il LaGuardia Airport di East Elmhurst e il Queensboro Bridge, che attraversa l’East River da più di un secolo collegando Manhattan con Long Island. Visibili anche i dintorni del Radio City Music Hall e ovviamente il grande albero di Natale al Rockefeller Center. Nel film anche un’altra grande attrazione americana: un cameo dell’attuale Presidente Donald Trump nel Plaza Hotel. 

Il miracolo sulla 34ª strada

Il miracolo sulla 34ª strada, datato 1947, è una pietra miliare dei film di Natale ed ha come sfondo una New York di qualche anno fa diversa da come la conosciamo noi oggi. Il film narra la storia di un uomo, assunto dai magazzini Macy’s come Babbo Natale per allietare i bambini clienti del magazzino, che si scopre alla fine essere davvero Babbo Natale. Il film, in parte ambientato nei magazzini Macy’s, prende spunto dalla tradizionale parata per il giorno del ringraziamento, anch’essa inserita nella pellicola.
Tra le location ci sono Madison Avenue e la East 61st Street a Manhattan, ma anche Central Park West, tra la 76th e la 77th. Non mancano, ovviamente, le riprese di Macy’s, al numero 151 della 34th.

Una poltrona per due

natale a new york
Una poltrona per due (lastampa.it)

Questo è forse il film di Natale per eccellenza con gli indimenticabili Dan Aykroyd e Eddie Murphy. E’ la storia di un mendicante di colore, Billy Ray Valentine, e di un broker di successo di Philadelphia, Louis Winthorpe III, le cui esistenze si incrociano e si scontrano in un susseguirsi di disavventure. Il World Trade Center, tristemente passato alla storia dopo l’11 settembre 2001, è una delle location newyorchesi riconoscibili nel film, insieme con il Brooklyn Bridge Park Pier 2 e Greenwich Street, situata tra Fulton Street e Liberty Street, in quel di Manhattan.

The Family Man

In tema con la magia del Natale c’è la storia di Jack Campbell, interpretato da Nicolas Cage alle prese con la vita. Un uomo di affari di successo, ricco e single che ha tutto ciò che desidera, o almeno è quello che lui crede. Il miracolo del Natale lo fa svegliare in una nuova vita di padre e marito che gli aprirà gli occhi su ciò che vuole veramente.
Tra le location immortalate nel film, c’è la Lassiter Investment House al 375 di Park Avenue, all’interno del Seagram Building: si tratta di un grattacielo costruito alla fine degli anni ’50. A Manhattan si trova, invece, il negozio di Park Avenue 407. L’appartamento di Kate si trova al 14 di Washington Mews.

Serendipity

natale a new york
Serendipity (wikipedia)

I più romantici si ricorderanno di certo del film Serendipity. Sara e Jonathan si incontrano mentre cercano comprare lo stesso paio di guanti nel reparto accessori di Bloomingdale’s, inconsapevoli che di lì a poco le loro vite cambieranno. Numerosi sono gli angoli di New York ripresi nel film. Tra la 3rd Avenue e la East 59th Street a Manhattan c’è Bloomingdale’s, il centro commerciale in cui i due protagonisti si conoscono, e poi il Waldorf-Astoria Hotel tra la 49th e la 50th Street presente nella pellicola.

Natale a New York

Un tocco di italianità a New York con il film Natale a New York di Neri Parenti. Il classico cinepanettone che non manca mai nelle sale nel periodo delle feste. Qui vanno in scena le vicende di un ex cantante di piano bar sposato con una moglie molto ricca che incontra per caso una vecchia fiamma, ma anche le disavventure di un giovane chirurgo che sta per sposarsi nella Grande Mela con la sua fidanzata.
Tra gli edifici ripresi nel film c’è il Riverside College, che in realtà non esiste: è solo un edificio situato sulla West Ferry Line Road nella Governors Island. L’appartamento dell’ex cantante di piano bar è in realtà in Lexington Avenue, all’interno del General Electric Building. Nelle riprese compaiono anche il Roosevelt Hotel e il Water’s Edge, un ristorante in 44th Drive, oltre a Ludlow Street e Canal Street.



Siamo una giovane realtà editoriale e non riceviamo finanziamenti pubblici. Il nostro lavoro è sostenuto solo dal contributo dell’editore (CuDriEc S.r.l.) e dagli introiti pubblicitari. I lettori sono la nostra vera ricchezza. Ogni giorno cerchiamo di fornire approfondimenti accurati, unici e veri.
Sostieni Moondo, sostieni l’informazione indipendente!
Desidero inviare a Moondo una mia libera donazione (clicca e dona)

GRATIS!!! SCARICA LA APP DI MOONDO, SCEGLI GLI ARGOMENTI E PERSONALIZZI IL TUO GIORNALE



La tua opinione per noi è molto importante.
Commento su WhatsApp Ora anche su Google News, clicca qui e seguici



Potrebbe interessarti anche:
Marida Muscianese
Le mie relazioni con le serie tv sono state le più durature e affidabili della mia vita, soprattutto in quelle giornate grigie e spente dove una tazza di tè, una coperta e un episodio dopo l’altro mi hanno resa la vecchia talpa appassionata che sono ora. Amo viaggiare e non appena ho l’occasione scappo verso una nuova meta, pronta a farmi affascinare da nuovi panorami e sperimentare nuovi cibi e sapori.