Il mega ponte di Pasqua, 25 aprile e 1 maggio permette ad un numero molto elevato di italiani di trascorrere qualche giorno fuori porta. Come confermano i dati dell’osservatorio di Confturismo Confcommercio, il 22% della popolazione italiana approfitterà delle festività per visitare musei, monumenti e mostre, scegliendo così le maggiori città d’arte come meta. Tra le più gettonate c’è la Toscana con il suo immenso patrimonio artistico e paesaggistico. Ma la Toscana non è soltanto monumenti, musei e architettura e se avete programmato il tour in presenza di bambini è doveroso per la loro gioia visitare il Parco di Pinocchio a Collodi.

Parco di Pinocchio
Parco di Pinocchio, Collodi (photocredit: facebook)

Collodi e il Parco di Pinocchio

In Toscana c’è un luogo magico in cui è possibile vivere in una fiaba per un giorno: il Parco di Pinocchio di Collodi. Un parco d’arte, architettura e gioco che permette di vivere in prima persona il fascino della celebre favola, un’emozionante avventura per grandi e piccini.

Il parco ha aperto i battenti nel lontano 1956, in omaggio al celebre burattino e al suo autore Carlo Lorenzini, conosciuto da tutti come Carlo Collodi e nel corso degli anni ha suscitato la curiosità di numerosi turisti da tutto il mondo, raggiungendo così oltre 7 milioni di visitatori.
Il parco è completamente all’aperto e, camminando circondati da una curata vegetazione incontriamo man mano tutti i protagonisti principali del racconto che permettono di rivivere dal vivo alcuni tra gli episodi più significativi della favola.

Tra le numerose opere realizzate dall’inaugurazione del parco ad oggi, la più famosa è sicuramente quella del pescecane, la creatura immaginata da Collodi che nel film Disney diventa una balena.  Entrando nelle sue fauci sarà emozionante simulare la cattura di Pinocchio, provare dal vivo la sensazione di essere ingoiati per poi risalire attraverso delle strette scale fin sulla testa, dove sarà possibile godere della bella vista su tutto il giardino.

Sono numerose le giostrine riservate ai più piccoli, come le classiche giostre con i cavalli, il teatro di marionette, laboratori vari a cura dello staff del parco, il castello di corde, la scacchiera gigante  e la funivia, oltre al labirinto di edera in cui i bambini insieme agli adulti potranno fare a gara a chi riuscirà a trovare per primo la via d’uscita.

Il Giardino Garzoni e La Casa delle Farfalle

Non distante dal Parco di Pinocchio, a pochi minuti a piedi di distanza ci sono altre due attrazioni altrettanto affascinanti, che vale la pena di visitare: il Giardino Garzoni e La Casa delle Farfalle.
Lo Storico Giardino Garzoni è un incantesimo del ‘700, giunto pressoché intatto fino a noi. Considerato tra i più bei giardini d’Italia e dei grandi giardini europei, si apre come uno stupendo teatro, tra giochi d’acqua e grandi vasche, strutture geometriche stemperate dal verde colorate dai fiori, statue e fontane.

parco di pinocchio
Giardino Garzoni, tra i più bei giardini d’Italia (free photo by pixabay.com)

La Collodi Butterfly House è la casa delle farfalle del giardino di Villa Garzoni a Collodi. Entrando nel suo interno, il visitatore viene avvolto da un’atmosfera quasi surreale. Oltre ad ammirare le più grandi e colorate farfalle del mondo, sarà possibile imbattersi in un meraviglioso ambiente con  piante tropicali, liane, rampicanti di ogni genere, ovunque crescono orchidee coloratissime e fiori tropicali mai visti.


Siamo una giovane realtà editoriale e non riceviamo finanziamenti pubblici.
Il nostro lavoro è sostenuto solo dal contributo dell’editore (CuDriEc S.r.l.) e dagli introiti pubblicitari. I lettori sono la nostra vera ricchezza. Ogni giorno cerchiamo di fornire approfondimenti accurati, unici e veri.
Sostieni Moondo, sostieni l’informazione indipendente!


Ora anche su Google News, clicca qui e seguici



Potrebbe interessarti anche:
Iscriviti gratuitamente al canale TV:

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here