Centinaia di ettari di vigneti dipingono le scoscese colline venete tra Conegliano e Valdobbiadene. Una strada che attraversa il territorio del Prosecco Superiore DOCG: la Strada del Prosecco.

Prosecco Superiore DOCG

strada del prosecco
mappa del Prosecco superiore DOCG (http://albergoaipini.it)

Il Prosecco di Conegliano e Valdobbiadene è detto anche Prosecco Superiore nella versione spumante. Il Conegliano Valdobbiadene è un prosecco elegante dall’inconfondibile colore giallo paglierino e dal delicato profumo floreale e fruttato. Il Prosecco Superiore DOCG è prodotto nelle verdi colline trevigiane, tra Conegliano e Valdobbiadene. Dalle vigne di questa zona nascono: il Superiore di Cartizze e i Rive. Il Conegliano Valdobbiadene Prosecco Superiore DOCG non deve assolutamente essere confuso con il prosecco DOC, anche se provengono dalla comune Glera.

Strada del Prosecco Superiore DOCG Conegliano Valdobbiadene

strada del prosecco
via del prosecco (https://wi9geg6s60ut0mms-zippykid.netdna-ssl.com)

Una strada tra le colline, che gli abitanti del luogo chiamano “alta”, poiché panoramica. Una strada che collega le Capitali del Prosecco Superiore DOCG: Conegliano e Valdobbiadene. L’itinerario della Strada del Prosecco ripercorre la via inaugurata nel 1966. Essa tocca tappe importanti della zona, sia a livello storico che enologico.

[travel]

Questo magico cammino inizia a Conegliano. Questa città è ricca di siti storici: a partire dai famosi portici di Contrada Grande, al Duomo, sino al Castello. Sempre a Conegliano si può visitare la Bottega del Vino della Scuola Enologica. Successivamente, si prosegue attraverso splendidi vigneti e fitti Boschi, toccando Collagrigo e San Pietro di Feletto, con la sua meravigliosa Pieve del XII sec. Proseguendo il cammino si raggiunge Solighetto dove si può visitare la Villa Brandolini: sede del Consorzio Tutela del Vino Prosecco Conegliano Valdobbiadene Docg. Subito dopo sarà possibile raggiungere le Torri medievali di Credazzo costruite dai longobardi. Passando attraverso un paesaggio verde e quasi completamente integro, si può raggiungere Colbertaldo. Da qui si arriva a quello che è definito la cru del DOCG del Prosecco Superiore: Cartizze, dove viene prodotto il famoso spumante.

Superando i colli che ospitano Santo Stefano e San Pietro di Barbozza finalmente si raggiunge la ridente Valdobbiadene. Da qui si potrà tornare verso il sito di partenza, attraversando meravigliosi paesaggi e splendidi belvedere (Guia, Campea, Farrò, Rolle e Terzo)

Un Weekend in cantina – la strada del prosecco

strada del prosecco
un weekend in cantina (http://www.diarioinviaggio.it)

Percorrendo la via del Prosecco superiore DOCG Conegliano Valdobbiadene, è doveroso fare “Tappa” nelle stupende e rigogliose cantine locali. Solitamente, nei weekend, le cantine di questa zona aprono ai turisti, più o meno intenditori. Alcune sono molto caratteristiche come ad esempio “L’osteria senz’oste” a Valdobbiadene. In queste cantine vengono offerti calici con assaggi dei prodotti delle vigne circostanti, così come delle tipicità gastronomiche locali. In questo modo, attraversando la strada del prosecco, vi si presenta l’opportunità di un weekend fuori dal comune. Due giorni immersi nel verde e nelle prelibatezze che queste terre offrono. Vivere un weekend percorrendo la strada del prosecco, non è solo una goduria per il palato e per gli occhi, ma anche per la mente. La via del prosecco è ricca di siti storici, che testimoniano i passaggi dei popoli che hanno invaso ed abitato queste terre. Allora cosa aspettate? Mettete scarpe comode in valigia e buon divertimento!


Piaciuto l'articolo?

Esprimi il tuo giudizio da 1 a 5 stelle

Media voti espressi / 5. Votanti:

Hai trovato interessante questo articolo...

Condividilo sui tuoi social network

Siamo spiacenti che il nostro articolo non ti sia piaciuto

Aiutaci a crescere e migliorare


La tua opinione per noi è molto importante.
Commento su WhatsApp
Siamo una giovane realtà editoriale e non riceviamo finanziamenti pubblici.
Il nostro lavoro è sostenuto solo dal contributo dell’editore (CuDriEc S.r.l.) e dagli introiti pubblicitari. I lettori sono la nostra vera ricchezza. Ogni giorno cerchiamo di fornire approfondimenti accurati, unici e veri.
Sostieni Moondo, sostieni l’informazione indipendente!


Ora anche su Google News, clicca qui e seguici



Potrebbe interessarti anche:
Deborah Farinon
In volo sulle ali della mia fantasia! Così mi descrivo sin da quando sono una bambina, perché così è come mi sento: sono curiosa e adoro farmi stupire continuamente da ciò che mi circonda, amo la natura, le sfide, la creatività. Tutto questo mi ha permesso di diventare la persona che oggi sono e fare il lavoro dei miei sogni: l’educatrice! Non si deve mai aver paura di mettersi in gioco!!!