Mettetevi comodi perchè le bellezze di Praga sono veramente tante e visitare Praga in quattro giorni, se non ci si “organizza”, potrebbero non bastare! Dopo avervi descritto il mio primo giorno a Praga, con questo secondo articolo vorrei raccontarvi la seconda giornata in questa splendida città. Pronti, partiamo!!!

Visitare Praga in quattro giorni

La nostra giornata inizia prestissimo. Ore 7 giù dal letto! Oggi abbiamo tantissime cose da vedere! Zona da esplorare Mala Strana. La mattinata la dedichiamo al Castello, per poi scendere verso il Ponte Carlo, per finire con una passeggiata a Petrìn.

Per raggiungere il castello abbiamo deciso di prendere il tram 22 scendendo alla fermata Prazsky hrad per iniziare la visita dall’alto verso il basso.

Lungo la strada che porta alla meta guardatevi intorno. La città offre veramente tantissimi particolari che ne confermeranno la bellezza. Muri decorati, volti delle persone, palazzi con un’architettura originale accanto a quella tradizionale.

visitare Praga in quattro giorni

Arrivati al castello vi perderete nel profumo delle bancarelle. Sin dalla prima mattina sono lì pronti a vendervi vino caldo speziato o rotoli di pasta frolla dolci. Il posto è bellissimo, unico neo il freddo e il vento gelido che soffia nei vicoli del castello! Visiterete volentieri i vari siti alla ricerca di un po’ di caldo!

Visitare Praga in quattro giorni, Castello
Praga – Castello, scorci.

Visitare Praga in quattro giorni: Vicolo d’Oro e Ponte Carlo

Non vi perdete assolutamente il Vicolo d’oro (serve il biglietto per entrare). Vi perderete nelle minuscole case colorate, costruite nel XVI secolo. Un tempo dimore dei tiratori della guardia del castello, poi degli orafi ed infine di artisti. Sono molto particolari! Nella 22 ci abitava la sorella di Kafka. Nella 12 uno storico del cinema dilettante. Oggi alcune sono state conservate come erano, altre adibite a piccoli negozi di souvenir. Consiglio se trovate qualcosa che vi piace prendetelo, potreste non avere il tempo per tornarci o non trovarlo altrove.

Visitare Praga in quattro giorni
Praga, Vicolo d’Oro.

Uscite dal Castello ci spostiamo verso il Ponte Carlo, perdendoci per vicoli e  passando per la baia dei cigni.

Visitare Praga in quattro giorni, baia dei cigni
Praga, la baia dei cigni

Facciamo una passeggiata veloce sul ponte. Tantissime cose da vedere, bancarelle con articoli fatti a mano lungo tutto il ponte. Ad arricchire la bellezza del ponte ci sono 30 statue. Attenzione ci sono leggende legate alle statue! Per riuscire a vedere tutto bisognerebbe passarci diverse ore. Ma c’è troppa gente e la voglia di andare a pranzo vince su tutto… ;-).

Visitare Praga in quattro giorni: Collina di Petřín

Entriamo per sbaglio in un locale, il V Laznich, attirate dalle luci alle finestre. Si mangia qualcosa al volo mentre studiamo il percorso per il pomeriggio. Con la pancia piena si va a visitare il muro di John Lennon. Quello che era un semplice muro della città. Improvvisamente, a partire dagli anni ’80, è diventato un simbolo di pace e libertà per la popolazione. Soprattutto i giovani, un monumento “autoprodotto”, che non potete non vedere.

Il resto della nostra giornata l’abbiamo dedicata passeggiando nella Collina di Petřín. Dopo un breve viaggio con la funicolare, siamo arrivate ad un fantastico prato. Sulla destra emerge dagli alberi Rozhledna la torre, da cui potrete godervi una splendida vista dell’intera città. Non perdetevi nemmeno il Labirinto degli specchi (Bludiště). Provate a restare seri mentre girovagate per le stanze, noi non ci siamo riuscite!

Visitare Praga in quattro giorni, Rozhledna
Praga, la Torre Rozhledna

La nostra giornata si è conclusa con una bellissima passeggiata per i sentieri della collina di Petřín. Con l’unico rimpianto di questa splendida giornata. Non aver visto il roseto. Troppo fuori stagione per le rose, protette sotto un verde mantello di rami di abete. Nessun problema dovrò tornare a Praga a Maggio! Nel frattempo cerco l’albergo…

Nel prossimo articolo, il racconto degli ultimi due giorni a Praga, non perderlo!


Siamo una giovane realtà editoriale e non riceviamo finanziamenti pubblici.
Il nostro lavoro è sostenuto solo dal contributo dell’editore (CuDriEc S.r.l.) e dagli introiti pubblicitari. I lettori sono la nostra vera ricchezza. Ogni giorno cerchiamo di fornire approfondimenti accurati, unici e veri.
Sostieni Moondo, sostieni l’informazione indipendente!

Desidero inviare a Moondo una (scegli l'importo)
carte paypal



Potrebbe interessarti anche:
Iscriviti gratuitamente al canale TV:

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.