15.8 C
Roma
sabato 10 Dicembre 2022
Vacanza in CittàArchitetturaAvete mai pensato che potesse esistere un faro… sui monti? Ecco il...

Avete mai pensato che potesse esistere un faro… sui monti? Ecco il faro di Gaggio Montano

Autore del contenuto

Solitamente si suol dire un faro nella notte o nella tempesta indicando il faro che illumina il cammino alle navi che entrano in porto o camminano lungo le coste. Ma avete mai pensato che potesse esistere un faro sui monti? Ecco il faro di Gaggio Montano.

Gaggio Montano e il Faro

Gaggio Montano
Il comune di Gaggio Montano ed il suo faro (https://images.placesonline.com)

Tra gli appennini tosco-emiliani, in provincia di Bologna sorge un bellissimo comune Gaggio Montano. Il simbolo di questo comune è, appunto il Faro. Gaggio Montanaro è uno dei comuni montanari italiani in possesso di un faro. Il primo faro di montagna è stato costruito nel 1928 a Mormanno in Calabria. Si tratta di un vero e proprio faro, tipo quelli nei porti, edificato sul Sasso di Rocca. La storia di questo Faro è molto importante, soprattutto per gli abitanti di Gaggio Montano. Questo monumento simbolico è stato progettato dall’ingegnere Giuseppe Rinaldi ed è stato eretto agli inizi degli anni ’50.

La storia del Faro

Gaggio Montano
Il Faro tra le montagne (http://1.citynews-bolognatoday.stgy.ovh)

Il Faro di Gaggio Montanaro è un simbolo molto importante per la storia di questo comune. Difatti, questo monumento è stato eretto in onore dei caduti e della Resistenza dei Gaggesi nei confronti delle truppe tedesche, durante la II Guerra Mondiale. Gaggio Montanaro, assieme a Silla, Molinaccio e Ronchidoso sono comuni che si trovano su quella che è stata la Linea gotica. Quest ultimi comuni, infatti, sono stati terribili scenari degli assalti feroci dei nazisti. Il Faro, si trova sul Sasso di Rocca è uno dei luoghi visitabili lungo il percorso storico/turistico della Linea Gotica. Lungo questo percorso, che permette di scoprire quei luoghi che hanno fatto da sfondo ai terribili eventi dell’epoca, si possono ammirare anche quelli che oggi sono panorami stupendi. Inoltre, questi luoghi regalano anche siti in cui assaggiare tipici prodotti locali. Tutto questo è stato realizzato grazie al progetto che valorizza l’aspetto turistico dei fari. Questo progetto ha coinvolto anche il Demanio ed il Ministero della Difesa assieme al dicastero dei Beni culturali.



Siamo una giovane realtà editoriale e non riceviamo finanziamenti pubblici. Il nostro lavoro è sostenuto solo dal contributo dell’editore (CuDriEc S.r.l.) e dagli introiti pubblicitari. I lettori sono la nostra vera ricchezza. Ogni giorno cerchiamo di fornire approfondimenti accurati, unici e veri.
Sostieni Moondo, sostieni l’informazione indipendente!
Desidero inviare a Moondo una mia libera donazione (clicca e dona)

GRATIS!!! SCARICA LA APP DI MOONDO, SCEGLI GLI ARGOMENTI E PERSONALIZZI IL TUO GIORNALE



La tua opinione per noi è molto importante.
Commento su WhatsApp Ora anche su Google News, clicca qui e seguici



Potrebbe interessarti anche:





Siamo una giovane realtà editoriale e non riceviamo finanziamenti pubblici. Il nostro lavoro è sostenuto solo dal contributo dell’editore (CuDriEc S.r.l.) e dagli introiti pubblicitari. I lettori sono la nostra vera ricchezza. Ogni giorno cerchiamo di fornire approfondimenti accurati, unici e veri.
Sostieni Moondo, sostieni l’informazione indipendente!

Desidero inviare a Moondo una mia libera donazione (clicca e dona)



La tua opinione per noi è molto importante.
Commento su WhatsApp
Ora anche su Google News, clicca qui e seguici



Potrebbe interessarti anche:

Iscriviti alla nostra newsletter gratuita

Rimani sempre aggiornati sugli ultimi approfondimenti.
Lascia il tuo indirizzo mail, seleziona i tuoi interessi e ricevi gratuitamente sulla tua casella di posta la prima pagina di Moondo con le notizie più interessanti selezionate per te.