Perdersi tra il fascino della storia ed il mistero: il cimitero delle Fontanelle

Uno tra i luoghi più suggestivi e ricchi di storia di Napoli ecco il Cimitero delle Fontanelle

Napoli è tra le città più belle del mondo, ricca di storia, arte, passione e mistero. Napoli è una città che accoglie, uno dei luoghi più multietnici, in cui tutti riescono a convivere il popolo di Napoli è ospitale sorridente e sempre in festa. In questo luogo sorge uno dei siti più misteriosi della nostra penisola il cimitero delle Fontanelle

Cos’è il cimitero delle Fontanelle

cimitero delle Fontanelle
i teschi del cimitero delle Fontanelle

A Napoli, sorge un sito assai particolare, è un luogo tanto affascinante, quanto inquietante. Questo luogo è il cimitero delle Fontanelle. Il cimitero delle Fontanelle appartiene alla Napoli sotterranea, colma di culti siti storici ed appunto misteriosi come questo. Nei sotterranei della città si possono ammirare anche le Catacombe di San Gennaro. Il cimitero delle Fontanelle è un ossario assai particolare che si trova al centro del Rione Sanità. Prima di divenire luogo di culto e centro nevralgico per il turismo, il cimitero delle Fontanelle era un antico cimitero di Napoli, il nome Fontanelle, deriva dalla presenza in passato di alcune fonti d’acqua. Questo ossario si snoda per circa 3’000 mq tra le cave di tufo un tempo utilizzate per ricavarvi tale materiale fino al 1600 per costruire la città.

Il mistero del cimitero delle Fontanelle

cimitero delle Fontanelle
le grotte in tufo del cimitero delle Fontanelle (http://www.turismo.it)

All’interno delle mura di questo particolare luogo sono raccolti migliaia di teschi disposti in modo particolare. In totale questo luogo ospita 40’000 resti umani, ma per molti sono ancora di più. Queste ossa appartenevano alle vittime della peste che ha colpito Napoli nel 1656, e che ha decimato la popolazione napoletana. Successivamente Napoli è stata colpita e flagellata dal colera del 1836. Con queste epidemie i cadaveri delle vittime erano talmente tanti che non si sapeva più dove seppellirli e per questo motivo furono portati in queste cave. Con l’arrivo, poi dei Francesi a Napoli, erano in tanti a non poter essere seppelliti nelle Chiese e così queste cave di tufo sono diventate un vero e proprio cimitero: il cimitero delle Fontanelle.

Il cimitero delle Fontanelle: Napoli ed il culto delle anime pazzentelle

cimitero delle Fontanelle
il cimitero delle Fontanelle (https://upload.wikimedia.org)

Il significato più profondo di questo luogo, però va cercato tra la gente: i napoletani hanno una visione ed un rapporto particolare con l’Aldilà. Infatti, il popolo di questa città ha una devozione profonda per i defunti, in particolare per quelli nel cimitero delle Fontanelle. Si tratta di anime che hanno bisogno di cure ed attenzioni particolari. Nel cimitero delle Fontanelle, difatti, da tempo si svolge un rito assai particolare: il rito delle anime pezzentelle. Le ossa depositate in questo luogo, lontano dal luogo consacrato appartengono ad anime che vagano nel purgatorio, sono anime abbandonate, ferme tra il mondo dei vivi e quello dei morti. A volte, i napoletani andavano nel cimitero ed adottavano un teschio che “si faceva scegliere” attraverso determinati segnali.

Potrebbe interessarti anche:
Iscriviti gratuitamente al canale TV:

Lasciaci un tuo commento

Please enter your comment!
Please enter your name here

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.