In previsione dell’arrivo della bella stagione, fatta di camminate, giri in bicicletta o in moto, una delle più strade panoramiche del centro Italia è il Passo delle Capannelle, in Abruzzo, lungo la Statale 80 del Gran Sasso d’Italia.

Il Passo delle Capannelle

strada panoramica
Strada panorami in abruzzo (.trueriders.it)

Un bellissimo paesaggio di montagna che si può ammirare sia partendo da L’Aquila in direzione Teramo o viceversa.
Il massiccio del Gran Sasso ci appare non appena usciti dalla galleria di Frondarola e da qui ci si immerge nel Parco Nazionale Monti della Laga.
Il tratto più bello è alla fine del percorso, fino al Passo delle Capannelle, a 1.300 metri di altitudine. È un valico appenninico, in provincia dell’Aquila, che scavalca la catena del Gran Sasso a Sud e i Monti della Laga a Nord.

Questo passo unisce la provincia di Teramo (Valle del Vomano) con la provincia dell’Aquila (Valle dell’Aterno) e corre lungo la Strada Maestra del Parco, la strada turistica che attraversa il cuore del Parco nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga da Montorio al Vomano all’antica città sabina di Amiternum.

Il Passo delle Capannelle ha una lunga storia. A testimoniarlo sono i ritrovamenti della via Cecilia, la strada usata dai Romani per collegare la conca aquilana (Amiternum) con le città della costa adriatica. In passato è stato anche il territorio preferito dai briganti.
Il suo nome, ‘Capannelle’, probabilmente si deve alle piccole capanne di pastori dislocate lungo tutto il territorio. Infatti il valico era utilizzato dalle greggi durante la transumanza dai monti abruzzesi del versante teramano verso le pianure dell’agro romano.


Piaciuto l'articolo?

Esprimi il tuo giudizio da 1 a 5 stelle

Media voti espressi / 5. Votanti:

Hai trovato interessante questo articolo...

Condividilo sui tuoi social network

Siamo spiacenti che il nostro articolo non ti sia piaciuto

Aiutaci a crescere e migliorare


La tua opinione per noi è molto importante.
Commento su WhatsApp
Siamo una giovane realtà editoriale e non riceviamo finanziamenti pubblici.
Il nostro lavoro è sostenuto solo dal contributo dell’editore (CuDriEc S.r.l.) e dagli introiti pubblicitari. I lettori sono la nostra vera ricchezza. Ogni giorno cerchiamo di fornire approfondimenti accurati, unici e veri.
Sostieni Moondo, sostieni l’informazione indipendente!


Ora anche su Google News, clicca qui e seguici



Potrebbe interessarti anche:
Marida Muscianese
Le mie relazioni con le serie tv sono state le più durature e affidabili della mia vita, soprattutto in quelle giornate grigie e spente dove una tazza di tè, una coperta e un episodio dopo l’altro mi hanno resa la vecchia talpa appassionata che sono ora. Amo viaggiare e non appena ho l’occasione scappo verso una nuova meta, pronta a farmi affascinare da nuovi panorami e sperimentare nuovi cibi e sapori.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here