In un luogo lontano dal caos isolato tra i monti e le foreste c’è una vecchia ferrovia in decomposizione che sta attirando molti curiosi. Ecco cos’è e dove si trova Vance Creek Bridge.

Vance Creek Bridge

Vance Creek Bridge
Vance Creek Bridge il ponte dal panorama mozzafiato (https://assets2.roadtrippers.com)

Nel 1929, tra le foreste, a 2 ore da Seattle. è stato costruito un meraviglioso ponte ferroviario per il trasporto della legna. Queste foreste, infatti, nei primi anni del ‘900, ospitavano le aziende maggiori produttrici di legno della zona. Per facilitare, quindi, il trasporto di questo materiale è stata costruita questa lunga ferrovia che comprende il Vance Creek Bridge.

I treni degli anni’70, tuttavia, non hanno più viaggiato su questi binari e la ferrovia, inutilizzata, è divenuta parte di una zona di proprietà privata. Con il tempo, la struttura del ponte ha iniziato a decomporsi diventando pericolante. Questo “piccolo” dettaglio, in ogni caso, non ha impedito il continuo via vai di turisti.

Una meta tanto affascinante quanto rischiosa

Vance Creek Bridge
Vance Creek Bridge: una meta così affascinante da far dimenticare i pericoli (https://cdn.fstoppers.com)

Vance Creek Bridge é, oggi, uno dei luoghi più visitati. Il suo fascino risiede tra un senso di libertà e trasgressione. Innanzitutto, ogni visitatore, se scoperto, rischia di passare qualche ora in prigione per aver violato una proprietà privata. Ma questo non è il lato più pericoloso della situazione: il ponte ormai da decenni in disuso, non viene neanche controllato e quindi lo stato dei materiali di cui è composto, ormai sono poco rassicuranti. Camminare su questo ponte quindi si potrebbe rivelare un’idea completamente folle. D’altro canto questi dettagli sono, assieme al panorama da urlo, i motivi che attirano il numero maggiore di visitatori. Il paesaggio che circonda questo ponte regala un totale senso di libertà e maestosità.



Siamo una giovane realtà editoriale e non riceviamo finanziamenti pubblici. Il nostro lavoro è sostenuto solo dal contributo dell’editore (CuDriEc S.r.l.) e dagli introiti pubblicitari. I lettori sono la nostra vera ricchezza. Ogni giorno cerchiamo di fornire approfondimenti accurati, unici e veri.
Sostieni Moondo, sostieni l’informazione indipendente!
Desidero inviare a Moondo una mia libera donazione (clicca e dona)

GRATIS!!! SCARICA LA APP DI MOONDO, SCEGLI GLI ARGOMENTI E PERSONALIZZI IL TUO GIORNALE



La tua opinione per noi è molto importante.
Commento su WhatsApp Ora anche su Google News, clicca qui e seguici



Potrebbe interessarti anche:
Deborah Farinon
In volo sulle ali della mia fantasia! Così mi descrivo sin da quando sono una bambina, perché così è come mi sento: sono curiosa e adoro farmi stupire continuamente da ciò che mi circonda, amo la natura, le sfide, la creatività. Tutto questo mi ha permesso di diventare la persona che oggi sono e fare il lavoro dei miei sogni: l’educatrice! Non si deve mai aver paura di mettersi in gioco!!!