Amante della natura? Ecco il luogo ideale per te: Bergen!

La Norvegia è una delle nazioni europee più ricche di vegetazione e panorami stupefacenti. Persino l’urbanizzazione è stata attuata nel rispetto del verde. Tra le città norvegesi da visitare c’è sicuramente Bergen.

Bergen una città da non perdere

Bergen
Bergen (foto by Pixabay)

Un bel viaggio nel nord dell’Europa non può non contemplare un soggiorno in una delle cittadine più belle Bergen! Fondata più di 900 anni fa, le origini di Bergen risalgono al tempo dei Vichinghi. Seconda città più grande della Norvegia, Bergen si erige sul versante di una montagna a picco sul mare. Per molti anni, infatti, questa ridente città è stata il fiore all’occhiello del commercio tra la Norvegia ed il resto del vecchio continente.

Conosciuta anche come “La porta di accesso ai fiordi”, è facile da visitare, soprattutto un luogo adatto a tutte le età. Si tratta di una città moderna e all’avanguardia, ma mantenendo sempre quel fascino storico delle città nordiche. Inoltre, da qui si può accedere a quelli che sono per molti i luoghi più selvaggi della Norvegia.

Il fascino di Bergen nasce dall’essere una grande città che racchiude lo spirito di un piccolo borgo, i cui abitanti sono particolarmente legati alle proprie tradizioni e alla cultura. Ma sicuramente il divertimento non manca, in risposta anche ai bisogni dei molti giovani studenti che risiedono in questa città. Infatti, gli studenti raggiungono il 10% della popolazione.

Cosa vedere a Bergen

bergen
Bergen – il porto Bryggen (foto by Pixabay)

Passeggiando lungo le vie della città, il turista sarà sicuramente attratto dalle molte offerte culturali. Infatti a Bergen si possono visitare musei che raccontano la storia della città a partire dai Vichinghi, ma anche molto altro. La città propone molte attrazioni per tutta la famiglia, ad esempio un acquario. Ma il centro focale del turismo in questa città è Bryggen, il porticciolo risalente all’antichità.  Essendo Bergen una delle sedi della Lega Anseatica, Bryggen, ne era il centro nevralgico, per questo il porto è conosciuto anche con il nome di “molo anseatico”. Affacciato sulla baia di Vågen, si estende lungo una delle insenature tipiche del luogo. Questo porticciolo, caratterizzato dalle iconiche casette in legno colorate, è stato dichiarato Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco.

Potrebbe interessarti anche:
Iscriviti gratuitamente al canale TV:

Lasciaci un tuo commento

Please enter your comment!
Please enter your name here

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.