10.3 C
Roma
mercoledì 7 Dicembre 2022
Vacanza in CittàArchitetturaUno storico affaccio sul mare di casa nostra! Scopri l’impervia bellezza del...

Uno storico affaccio sul mare di casa nostra! Scopri l’impervia bellezza del Castello di Miramare

Autore del contenuto

A picco sul mare, tra l’ombra della flora circostante ed il soave rumore delle onde, fatti rapire da una delle residenze storiche più belle di casa nostra. Scopri il Castello di Miramare.

Castello di Miramare e la sua storia

Catello di Miramare
Catello di Miramare (foto by Pixabay)

Il Castello di Miramare si trova a Trieste nella zona conosciuta con il medesimo nome. Inizialmente era una delle residenze della corte Asburgica. A volerla fortemente è stato Massimiliano d’Asburgo-Lorena, arciduca d’Austria e imperatore del Messico. Il palazzo doveva divenire la dimora in cui trascorrere del tempo assieme alla moglie Carlotta del Belgio. Il castello è stato realizzato sul magnifico promontorio di Grignano: si tratta di uno sperone carsico a dirupo sul mare. Questi lotti di terreno sono stati acquistati da Massimiliano d’Asburgo-Lorena intorno al 1855.

La progettazione del palazzo era stata affidata all’ingegnere austriaco Carl Junker, noto per il suo stile eclettico, come dettava la moda architettonica dell’epoca. Il castello infatti, appare come un mix di gotico, medievale e rinascimentale, che si fondono alla perfezione dando origine ad un’opera meravigliosa.

Il Castello di Miramare: come appare oggi

Ad oggi il Castello di Miramare è uno dei musei più illustri del nostro paese, che ogni anno richiama un numero particolarmente alto di visitatori. Decidere di visitare il Castello prevede 2 tappe principali, un tour del palazzo ed uno del suo immenso parco.

Il castello è un connubio perfetto tra natura e arte, profumi mediterranei e austere forme europee. Lo scenario che si apre dinnanzi a coloro che giungono al palazzo è assolutamente unico grazie alla presenza del mare, che detta il colore azzurro delle tappezzerie e ispira nomi e arredi di diversi ambienti.

Gli interni sono stati interamente curati dagli artigiani Franz e Julius Hofmann. Questi due artisti dell’epoca sono stati in grado di donare al pianoterra un carattere intimo e familiare, poiché destinato agli appartamenti privati di Massimiliano e Carlotta. Mentre al primo piano che invece ospitava le sale di rappresentanza, e quindi riservato agli ospiti che restavano puntualmente abbagliati dai sontuosi ornati istoriati di stemmi e dalle rosse tappezzerie con i simboli imperiali.



Siamo una giovane realtà editoriale e non riceviamo finanziamenti pubblici. Il nostro lavoro è sostenuto solo dal contributo dell’editore (CuDriEc S.r.l.) e dagli introiti pubblicitari. I lettori sono la nostra vera ricchezza. Ogni giorno cerchiamo di fornire approfondimenti accurati, unici e veri.
Sostieni Moondo, sostieni l’informazione indipendente!
Desidero inviare a Moondo una mia libera donazione (clicca e dona)

GRATIS!!! SCARICA LA APP DI MOONDO, SCEGLI GLI ARGOMENTI E PERSONALIZZI IL TUO GIORNALE



La tua opinione per noi è molto importante.
Commento su WhatsApp Ora anche su Google News, clicca qui e seguici



Potrebbe interessarti anche:





Siamo una giovane realtà editoriale e non riceviamo finanziamenti pubblici. Il nostro lavoro è sostenuto solo dal contributo dell’editore (CuDriEc S.r.l.) e dagli introiti pubblicitari. I lettori sono la nostra vera ricchezza. Ogni giorno cerchiamo di fornire approfondimenti accurati, unici e veri.
Sostieni Moondo, sostieni l’informazione indipendente!

Desidero inviare a Moondo una mia libera donazione (clicca e dona)



La tua opinione per noi è molto importante.
Commento su WhatsApp
Ora anche su Google News, clicca qui e seguici



Potrebbe interessarti anche:

Iscriviti alla nostra newsletter gratuita

Rimani sempre aggiornati sugli ultimi approfondimenti.
Lascia il tuo indirizzo mail, seleziona i tuoi interessi e ricevi gratuitamente sulla tua casella di posta la prima pagina di Moondo con le notizie più interessanti selezionate per te.