Vacanza in Città

Le spiagge californiane, sono veramente come nel telefilm Baywatch?

Da piccoli l’appuntamento con Baywatch era d’obbligo. Guardavamo quelle spiagge paradisiache e così diverse da quelle in cui andavamo noi. Quei bagnini muscolosi e, sopratutto, quelle bagnine che sembravano modelle mentre salvavano migliaia di vite ad ogni stagione televisiva.

Ma possibile che nessuno sapesse nuotare in America?

Sembrava quasi che tutti scegliessero la loro spiaggia per affogare. Eppure perdonavamo tutto a questi beniamini, così perfetti da sembrare innaturali. Nel corso degli anni il mito dei bagnini si è affievolito. Complice la personale esperienza sulle spiagge italiane dove il massimo del bagnino era un vecchio di 50 anni con la pancia che aggiustava le sdraio. Sapeva a malapena stare a galla.

Cosa c’è di sbagliato in tutto questo?

Nulla, eccetto che quella finzione cinematografica non è poi così distante dalla realtà e che esiste davvero una piccola Baywatch in miniatura, ma senza Pamela Anderson.

Viaggio in California

spiagge californiane

Se avete in mente un viaggio in California, ed eravate o siete fan del mitico telefilm, non potete mancare l’appuntamento con la costa meridionale dove sono situate le spiagge più belle del Paese. Dove sono stati girati gli episodi della serie. Parliamo ad esempio di Malibù, proprio qui sono state girate la maggior parte delle riprese di Baywatch, ib particolar modo nella spiaggia di Zuma.

Riconoscerete subito il posto perché ci sono le caratteristiche torrette guarda spiaggia. E, udite udite, le iconiche Jeep gialle che sfrecciavano sulla spiaggia per raggiungere in breve tempo il luogo dell’incidente.

A un certo punto della nostra vita, abbiamo creduto anche all’illusione di quella auto sulla spiaggia.

Ma Zuma, dimostra che in California tutto è possibile, incluso guidare sulla sabbia e in un luogo affollato. Basta farsi un giro su Instagram per vedere migliaia di foto dei turisti mentre posano accanto a questi simboli di Baywatch e sentirsi Mitch Buchannon per un giorno.

E i bagnini bellissimi e muscolosi?

Ci sono anche loro! Con il caratteristico costumino rosso e il salvagente abbinato dalla forma allungata, in barba a quelli rotondi e infantili che abbiamo noi! Una buona occasione per fingere di star affogando e farsi salvare dalla C.J Parker o dal Cody Madison di turno. Sperando in una respirazione bocca a bocca. Ma forse è meglio smettere di fantasticare e puntare su un semplice selfie!

Spiagge Californiane: Venice Beach

Venice Beach. Photo credit: Marida Muscianese

Un’altra spiaggia che avete visto molteplici volte nel telefilm è quella di Venice Beach. Famosissima e usata anche per migliaia di altri film e serie TV. Qui sembra che il tempo si sia fermato agli anni ’90. Tutti si sono fermati in questo fermo immagine perpetuo. Ci sono le classiche bionde ossigenate che sfrecciano sui roller-blade. Pompati che si allenano sulla spiaggia, e costumini sgambati che sembrano usciti dal miglior Sport Illustrated.

Spiagge Californiane: Santa Monica

A pochi passi c’è la spiaggia di Santa Monica. Bellissima e lunghissima, famosa per avere un tratto di spiaggia distante chilometri dalla riva del mare. Tutti sono impegnati a fare qualcosa. Sport, corse, prendere il sole o mostrare i bicipiti alle turiste. Questa spiaggia è amatissima dai californiani e infatti compare molte volte nella serie televisiva.

Molo di Santa Monica, California. Photo credit:Matthew LeJune by unsplash.com

Spiagge Californiane: Will Rogers State Beach e Santa Monica Pier

La centrale operativa dei guardaspiagge di Baywatch era situata a Will Rogers State Beach. Le scene di svago o di borseggio, (perché in Baywatch c’erano sempre tanti ladri) venivano spesso girate sul pontile di Santa Monica Pier. Proprio su quest’ultimo è situato un’attrazione che non potete assolutamente perdere. End of the Trail, la fine della famosissima Route 66.
Qui molti turisti posano vicino al cartellone e pongono fine al giro turistico di una delle aree più iconiche della California.

Siamo una giovane realtà editoriale e non riceviamo finanziamenti pubblici. Il nostro lavoro è sostenuto solo dal contributo dell’editore (CuDriEc S.r.l.) e dagli introiti pubblicitari. I lettori sono la nostra vera ricchezza. Ogni giorno cerchiamo di fornire approfondimenti accurati, unici e veri.
Sostieni Moondo, sostieni l’informazione indipendente! Desidero inviare a Moondo una mia libera donazione (clicca e dona)

GRATIS!!! SCARICA LA APP DI MOONDO, SCEGLI GLI ARGOMENTI E PERSONALIZZI IL TUO GIORNALE

La tua opinione per noi è molto importante.
Ora anche su Google News, clicca qui e seguici


Potrebbe interessarti anche:
Condividi
Pubblicato da
Roberto Mancini

Ultimi articoli

Cammini sul mare in Italia da fare assolutamente

In Italia ci sono più di 8.000 km di coste con bellissimi percorsi da fare…

18 Gennaio 2023

Cosa vedere in Liguria

Cosa vedere in Liguria? Sono pressoché infinite le mete da raggiungere: in questa guida, vi…

16 Gennaio 2023

Il mondo di Banksy nel cuore della Capitale

A Roma presso la stazione Tiburtina, l'artista Banksy ci delizia con una mostra che racconta…

10 Gennaio 2023

Cosa vedere in Sila

Cosa vedere in Sila, un Parco Nazionale esteso oltre 150.000 ettari fra la provincia di…

30 Dicembre 2022

Vacanze di Natale a New York

È sempre una grande emozione trascorrere le vacanze di Natale a New York, è un’esperienza…

27 Dicembre 2022

Galleria Spada: tra dipinti barocchi e false prospettive

Per trascorrere una domenica all'insegna dell'arte e della cultura, vi suggerisco di andare a visitare…

7 Dicembre 2022