The Beatles Story: sei pronto per un viaggio nella storia della musica?

Beatles
Una delle sale del museo The Beatles Story (foto by Pixabay)

Se sei un amante della buona musica e ti piacciono i Beatles, questo è il luogo che devi assolutamente visitare. The Beatles Story: sei pronto per un viaggio nella storia della musica?

The Beatles Story

Beatles
The Beatles (foto by Pixabay)

Il museo dedicato interamente ai Beatles, non poteva che essere a Liverpool. Se sei amante della buona musica, e soprattutto dei quattro ragazzi che la rivoluzionarono, questo è decisamente il luogo che fa per te! Si tratta della più grande sede interamente allestita con cimeli della band, un viaggio all’insegna della storia del gruppo a partire dalle origini.

Il museo The Beatles Story si trova nel complesso portuale dell’Albert Dock. In questa zona è possibile visitare anche altri museo assai interessanti. All’interno del museo il visitatore verrà accompagnato nel viaggio attraverso la storia della musica dalla magica voce di Sir Paul McCartney e dagli accordi del gruppo che ha preceduto i Beatles: Quarrymen.

The Beatles Story: un viaggio nella storia

Beatles
Una delle sale del museo (foto by Pixabay)

Ogni spazio all’interno del museo è stato ben suddiviso ed allestito in modo da cambiare ambientazione in pochi metri, dando proprio la sensazione del passare degli anni. Il viaggio inizia nella Liverpool degli anni ’50, testimone del fatidico incontro tra Paul McCartney e John Lennon. A seguire vi saranno le testimonianze dell’esperienza musicale dei Beatles ad Amburgo per poi passare al Cavern Club, luogo storico in cui i quattro si sono esibiti molto spesso.

Successivamente, l’ambientazione cambia di nuovo per trasportare il visitatore nella Londra che ha visto la stipulazione del contratto tra la band e George Martin. A seguire poi, si arriva oltre oceano, negli Stati Uniti, paese che consacrò completamente il mito dei Beatles.

Ovviamente, non possono mancare i molti riferimenti alle sperimentazioni psichedeliche del gruppo apparsi negli ultimi album, per poi finire con il periodo nero. Infatti, negli ultimi ambienti si potranno osservare i riferimenti che hanno portato alla rottura definitiva nel 1970.


Piaciuto l'articolo?

Clicca sulle stelle ed esprimi la tua idea

Media voti espressi / 5. Votanti:

Hai trovato interessante questo articolo...

Condividilo sui tuoi social network

Siamo spiacenti che il nostro articolo non ti sia piaciuto

Aiutaci a crescere e migliorare


La tua opinione per noi è molto importante.
Siamo una giovane realtà editoriale e non riceviamo finanziamenti pubblici.
Il nostro lavoro è sostenuto solo dal contributo dell’editore (CuDriEc S.r.l.) e dagli introiti pubblicitari. I lettori sono la nostra vera ricchezza. Ogni giorno cerchiamo di fornire approfondimenti accurati, unici e veri.
Sostieni Moondo, sostieni l’informazione indipendente!


Ora anche su Google News, clicca qui e seguici



Potrebbe interessarti anche:
Deborah Farinon
In volo sulle ali della mia fantasia! Così mi descrivo sin da quando sono una bambina, perché così è come mi sento: sono curiosa e adoro farmi stupire continuamente da ciò che mi circonda, amo la natura, le sfide, la creatività. Tutto questo mi ha permesso di diventare la persona che oggi sono e fare il lavoro dei miei sogni: l’educatrice! Non si deve mai aver paura di mettersi in gioco!!!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here