Un tuffo nelle piscine naturali più belle della Sardegna

Sono numerose le piscine naturali in Sardegna, alcune in riva al mare, altre negli angoli più interni dell’isola. Scopriamo insieme questi meravigliosi paradisi naturali.

Un tuffo nelle piscine naturali più belle della Sardegna

Tra le varie esperienze che si possono provare in Sardegna, tra le più stupefacenti c’è quella di tuffarsi in una delle piscine naturali più belle della Sardegna, sparse nel suo territorio. Si tratta di veri e propri specchi di acqua così trasparenti e limpidi che riflettono magicamente la bellezza dell’ambiente circostante. Anche se per raggiungere questi luoghi incantanti a volte occorre percorrere sentieri poco comodi, ne vale veramente la pena perché lo spettacolo che vedrete vi ripagherà ampiamente.

Le piscine naturali più belle della Sardegna: Rio Pitrisconi, San Teodoro

Precisamente sul monte Nieddu che separa San Teodoro da Padru, scorre tra le rocce il Rio Pitrisconi che forma nel suo percorso numerose piscine naturali. Qui l’acqua scorre tutto l’anno rendendo possibile tuffi e nuotate in un incredibile contesto naturalistico. Il canyoning permette di ammirare e attraversare meravigliose gole granitiche scavate dal millenario incedere del Rio Pitrisconi. Si tratta di un’esperienza sportiva adrenalinica e molto divertente.

piscine naturali rio pitrisconi
Le piscine naturali più belle della Sardegna: Rio Pitrisconi, San Teodoro (http://www.sardiniatrekking.it)

Piscina naturale di Cane Malu, Bosa

Una delle mete preferite per gli appassionati di tuffi, la piscina naturale di Cane Malu è un luogo veramente speciale. Meta di passeggiate e nuotate e appunto di gran bei tuffi nella sua acqua turchese. Si sconsiglia comunque di fare bagni e tuffi quando il mare è mosso a causa delle pericolose correnti di risacca che spesso si formano e che sono causa di frequenti incidenti.

piscine naturali
Piscina naturale di Cane Malu, Bosa (/www.flickr.com)

Piscine naturali di Rio Flumineddu, Dorgali

Il Rio Flumineddu nasce nella foresta di Montes, nei pressi della sorgente di Funtana Bona (Orgoloso) e dopo aver attraversato il territorio di Urzulei e di Dorgali, s’immette come affluente nel fiume Cedrino. Lungo tutto il suo corso, Rio Flumineddu si incontrano una decina di salti che possono arrivare anche fino a 9 metri di altezza e regalano il più grande canyon d’Europa, la Gola di Gorroppu.

piscine naturali
Piscine naturali di Rio Flumineddu, Dorgali – Gola di Gorroppu. (www.traghetti.com)

Piscina naturale Sa Stiddiosa, Seulo

Una visita di questo luogo incantato è d’obbligo almeno una volta nella vita. Sembra come essere immersi in un paradiso perduto e in cui è possibile vivere avventure uniche. Sa Stiddiosa prende il nome da “is stiddius“, cioè dallo “stillare” dell’ acqua, che gocciola dalla parete rocciosa per cadere nel laghetto sottostante. Una vera e propria piscina naturale.

E poi sono ancora molte le meravigliose piscine naturali in Sardegna… Come ad esempio Is Praneddas di Sant’Antioco, Niala di Ussassai. Le piscine di Monte Ferru, di Irgas e di Nasca

Insomma, la Sardegna è una terra che non smetterà mai di stupire gli occhi dei suoi numerosi visitatori che giungono da tutto il mondo per esplorare il suo splendore incontaminato.

Potrebbe interessarti anche:
Iscriviti gratuitamente al canale TV:

Lasciaci un tuo commento

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.