Natura

Diving nel Great Blue Hole: un tuffo nel buco blu in Belize

E’ estate ma siete ancora inchiodati alla scrivania bramando le tanto attese vacanze? Ma soprattutto, siete appassionati di immersioni? Beh, allora per sognare un po’ ad occhi aperti facciamo un salto nelle acque limpide del Belize Barrier Reef, più precisamente facciamo diving nel Great Blue Hole, la Grande Voragine Blu.

Cos’è il Great Blue Hole ?

Per gli amanti della subacquea, e per i più esperti, non può mancare all’appello un sito di immersioni come questo. Il Great Blue Hole è una grande dolina marina a est delle coste del Belize, al centro del Lighthouse Reef. Esso fa parte del sistema di riserva della Barriera Corallina, dichiarato sito del patrimonio mondiale dell’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’educazione, la scienza e la cultura (UNESCO).

Great Blue Hole. photo credit: naturalonly.it

Il Great Blue Hole attira sub da tutto il mondo non solo per il fondale vista la grande profondità. E’ interessante proprio per le sue pareti verticali, da circa 30 metri di profondità, che creano questo immensa voragine, perché sono ricoperte da stalattiti alcune lunghe fino a 12 metri. Infatti nonostante si trovi nel bel mezzo della barriera corallina del Belize, l’ambiente molto buio ha impedito al corallo di crescere all’interno del buco, rendendo l’ambiente più simile a una caverna che a un fondale marino.  Ed è abitato anche da numerose specie di pesci tropicali, come squali nutrice, squali martello, cernie giganti, barracuda e pesci angelo.

Come è nata questa enorme voragine?

Il Great Blue Hole ha un diametro di 300 metri per 124 metri di profondità. La formazione della grotta calcarea risale all’ultima era glaciale quando il livello del mare era molto più basso. Quando l’oceano iniziò a rialzarsi la grotta venne sommersa e la pressione esercitata sulla volta esterna l’ha portata a collassare, formando una valle di crollo sommersa, una voragine.

Più tecnicamente si può definire una depressione creatasi sui fondali della costa. Uscito allo scoperto nel 1971 quando Jacques-Yves Cousteau iniziò a esplorare quella parte di oceano, definendolo uno dei siti più interessanti al mondo. Divenuto celebre anche grazie al campione del mondo di apnea, Guillaume Nery, che ha deciso di tentare l’impossibile, con il base jumping tuffandosi nella profonda caverna senza bombole. A testimonianza di ciò esiste un video che ha fatto il giro del mondo intitolato Free Fall che si può trovare sul canale You Tube dell’atleta.

Diving nel Great Blue Hole

Il Great Blue Hole è una delle destinazioni più frequentate dai subacquei più impavidi e curiosi. Chi ama praticare questo sport, viene attratto dalla possibilità di immergersi in acque cristalline e vedere una miriade di specie di vita marina tra cui pesci tropicali e spettacolari formazioni coralline.

In questa zona, la vita marina comprende cernie giganti e diversi tipi di squali della barriera corallina come lo squalo della barriera corallina caraibica e lo squalo Blacktip. Chi decide di affrontare un’escursione subacquea alla Great Blue Hole deve prima sapere cosa affronterà. Le escursioni durano un’intera giornata, in cui ci si immedesima in un’immersione nel Blue Hole e in altre due immersioni nelle vicine barriere coralline.

Diving nel great blue hole (unsplash.com)


Un altro buco blu nel Belize

Nella costa del Belize si trova un altro, meno noto, Blue Hole. Questa è una dolina interna situata a 12 miglia a sud della città di Belmopan, nel centro del paese. Ad attirare sempre più visitatori è sicuramente la sua posizione. Questo sito, infatti, si trova proprio sull’autostrada Hummingbird, la sua location rende questa piscina naturale una vera attrazione per residenti e turisti. Il Blue Hole che si trova nell’entroterra è all’interno del sistema St. Herman’s Cave del Belize ed è amministrato come un parco nazionale. Al Blue Hole interno vi si accede da una breve rampa di scale che ti porta giù per circa 30 metri nella piscina d’acqua dolce molto fresca.

Leggi anche: Sai che esiste un profondo buco blu Patrimonio dell’Umanità dell’Unesco? Scopri cos’è il Great Blue Hole

Siamo una giovane realtà editoriale e non riceviamo finanziamenti pubblici. Il nostro lavoro è sostenuto solo dal contributo dell’editore (CuDriEc S.r.l.) e dagli introiti pubblicitari. I lettori sono la nostra vera ricchezza. Ogni giorno cerchiamo di fornire approfondimenti accurati, unici e veri.
Sostieni Moondo, sostieni l’informazione indipendente! Desidero inviare a Moondo una mia libera donazione (clicca e dona)

GRATIS!!! SCARICA LA APP DI MOONDO, SCEGLI GLI ARGOMENTI E PERSONALIZZI IL TUO GIORNALE

La tua opinione per noi è molto importante.
Ora anche su Google News, clicca qui e seguici


Potrebbe interessarti anche:
Condividi
Pubblicato da
Marida Muscianese

Ultimi articoli

Carrara Studi Aperti: non solo botteghe ma anche visite guidate e passeggiate in e-bike

La nuova edizione di Carrara Studi Aperti mira alla riscoperta del territorio ai piedi delle…

6 Giugno 2024

Scoprire la Sicilia in barca a vela: quali sono le tappe imperdibili

Se si pensa all’estate, tra le mete italiane in cima alla wishlist c’è la Sicilia:…

19 Aprile 2024

Studenti all’estero e visti: la situazione attuale e gli scenari futuri

Studenti all'estero e visti: la situazione attuale e gli scenari futuri in Olanda, Australia, Canada…

3 Gennaio 2024

Parcheggio a lunga sosta: vantaggi e servizi offerti

Viaggiare è una delle attività più belle e gratificanti che possiamo fare. Che si tratti…

30 Novembre 2023

6 luoghi imperdibili da visitare a Barcellona

Barcellona, la capitale catalana della Spagna, è una città che incanta i visitatori con la…

10 Novembre 2023

Guida Completa per Soddisfare Ospiti Vegan, Sensibili al Glutine e Muslim Friendly

Sei pronto a trasformare il tuo ristorante o struttura di accoglienza in un luogo dove…

29 Settembre 2023