Il museo semi-sommerso delle Maldive che vuole salvare l’ecosistema marino

Alle Maldive un’altra opera dell’artista Jason deCaires Taylor che vuole salvare le barriere coralline con la sua arte sottomarina.

Un museo semi-sottomarino alle Maldive

The Sculpture Coralarium è l’ultima istallazione artistica di Jason deCaires Taylor, collocata nella laguna delle Maldive nell’atollo di Shaviyani, al largo di Sirru Fen Fushi. Nel suo curriculum sono molte le opere sottomarine realizzate con lo scopo di salvare le barriere coralline, un esempio è quella di Cancun dove arte e natura si vanno a fondere creando un vero e proprio museo sommerso unico nel suo genere.

Quest’ultimo nell’arcipelago maldiviano si differenzia dagli altri perché è un museo semi-sommerso, con una struttura del tutto eco-compatibile che affiora dalle acque. Si tratta di un grande cubo in acciaio inossidabile resistente all’acqua salata e di cemento, che misura sei metri di altezza di cui tre sono sotto la superficie dell’acqua. E’ caratterizzato da grandi fori che permettono il passaggio delle correnti marine e dei pesci che vi possono creare la loro casa.

Lo scopo di questo enorme cubo è infatti quello di trasformarsi in una barriera coralline artificiale che garantirà la vita delle creature marine, in pericolo a causa dello sbiancamento dei coralli dovuto all’innalzamento delle temperature e ai cambiamenti climatici.

Oltre agli abitanti del mare ci sono 14 statue ad occupare il cubo alcune, sommerse altre fuori dall’acqua. Si tratta di riproduzioni di figure umane con le sembianze di maldiviani, di vegetali e di coralli tipici delle Maldive.

Lo scopo dell’artista è quello di sottolineare quanto siano pericolosi gli effetti del riscaldamento globale e dell’innalzamento del livello del mare, un problema che le Maldive risentono particolarmente.

I turisti potranno fare snorkeling e visitare la grande opera d’arte nuotandole intono accompagnati da biologi marini esperti. Il tutto ovviamente è avvalorata dalla bellezza del panorama circostante, dove la natura rimane meravigliosa nonostante i grandi pericoli che la minacciano.

Leggi anche: Alle Maldive l’hotel più fotografato al mondo nel 2018 su Instagram!

 

Siamo una giovane realtà editoriale e non riceviamo finanziamenti pubblici. Il nostro lavoro è sostenuto solo dal contributo dell’editore (CuDriEc S.r.l.) e dagli introiti pubblicitari. I lettori sono la nostra vera ricchezza. Ogni giorno cerchiamo di fornire approfondimenti accurati, unici e veri.
Sostieni Moondo, sostieni l’informazione indipendente! Desidero inviare a Moondo una mia libera donazione (clicca e dona)

GRATIS!!! SCARICA LA APP DI MOONDO, SCEGLI GLI ARGOMENTI E PERSONALIZZI IL TUO GIORNALE

La tua opinione per noi è molto importante.
Ora anche su Google News, clicca qui e seguici


Potrebbe interessarti anche:
Condividi

Ultimi articoli

Carrara Studi Aperti: non solo botteghe ma anche visite guidate e passeggiate in e-bike

La nuova edizione di Carrara Studi Aperti mira alla riscoperta del territorio ai piedi delle…

6 Giugno 2024

Scoprire la Sicilia in barca a vela: quali sono le tappe imperdibili

Se si pensa all’estate, tra le mete italiane in cima alla wishlist c’è la Sicilia:…

19 Aprile 2024

Studenti all’estero e visti: la situazione attuale e gli scenari futuri

Studenti all'estero e visti: la situazione attuale e gli scenari futuri in Olanda, Australia, Canada…

3 Gennaio 2024

Parcheggio a lunga sosta: vantaggi e servizi offerti

Viaggiare è una delle attività più belle e gratificanti che possiamo fare. Che si tratti…

30 Novembre 2023

6 luoghi imperdibili da visitare a Barcellona

Barcellona, la capitale catalana della Spagna, è una città che incanta i visitatori con la…

10 Novembre 2023

Guida Completa per Soddisfare Ospiti Vegan, Sensibili al Glutine e Muslim Friendly

Sei pronto a trasformare il tuo ristorante o struttura di accoglienza in un luogo dove…

29 Settembre 2023