Vacanza in Città

Pontrieux: una piccola cittadina dal gran carattere!

In Bretagna ci sono tanti piccoli borghi dalla grande bellezza e storia. Pontrieux: una piccola cittadina dal gran carattere!

Pontrieux: dove si trova?

Il meraviglioso borgo di Pontrieux (foto by pixabay)

Tra i borghi più belli della Bretagna possiamo indicare Pontrieux. Questa piccola perla si trova lungo il fiumo Trieux, precisamente nella parte inferiore della foce. Questa sua posizione è tipica dei centri abitati testimoni degli insediamenti dei popoli antichi che diedero vita ai centri della zona. Il nome del borgo deriva proprio dalla posizione del centro: Pontrieux significa proprio ponte sul Trieux.

La storia di questo borgo è costellata da distruzione e ricostruzione. A partire dal tardo Medioevo, infatti, questa piccola cittadina è stata luogo di guerre, come ad esempio è accaduto per la Guerra dei 100 anni. nonostante queste problematiche, fino al XX secolo, Pontrieux è stata una città fiorente, come testimoniano le grandi abitazioni borghesi di granito.

Punto di forza del paese era il commercio, infatti, il  porto era accessibile alle navi di grandi dimensioni. Queste imbarcazioni trasportavano carichi di grano, di lino, vino, cavalli e molto altro ancora.

Pontrieux: cosa fare?

Come abbiamo appena detto, Pontrieux, come molti borghi medievali della Bretagna, è stato costruito interamente lungo il fiume Trieux. Questo villaggio è sicuramente tra i più belli da visitare, grazie proprio al suo lungo fiume. Infatti, con apposite imbarcazioni (le barche fiorite), si possono ammirare da una prospettiva unica le vecchie case di granito, l’acciottolato antico.

Pontrieux mantiene sempre vivo il suo fascino d’altri tempi, grazie alla conservazione dei beni storici ed ai costumi, come per le usanze e il suo meraviglioso porto immerso nel verde. Se state organizzando una visita a Pontrieux, dovete assolutamente vedere le case del XVI al XIX secolo in legno, muratura e pietra. Un altro sito imperdibile è la casa chiamata “Torre Eiffel” (XVI secolo), così come la fontana di granito (XVIII secolo).

Una delle particolarità più note del borgo sono i 50 lavatoi fioriti e le barche illuminate per scoprire in notturna questo villaggio dando vita a un vero e proprio percorso illuminato.

Siamo una giovane realtà editoriale e non riceviamo finanziamenti pubblici. Il nostro lavoro è sostenuto solo dal contributo dell’editore (CuDriEc S.r.l.) e dagli introiti pubblicitari. I lettori sono la nostra vera ricchezza. Ogni giorno cerchiamo di fornire approfondimenti accurati, unici e veri.
Sostieni Moondo, sostieni l’informazione indipendente! Desidero inviare a Moondo una mia libera donazione (clicca e dona)

GRATIS!!! SCARICA LA APP DI MOONDO, SCEGLI GLI ARGOMENTI E PERSONALIZZI IL TUO GIORNALE

La tua opinione per noi è molto importante.
Ora anche su Google News, clicca qui e seguici


Potrebbe interessarti anche:
Condividi
Pubblicato da
Deborah Farinon

Ultimi articoli

Cammini sul mare in Italia da fare assolutamente

In Italia ci sono più di 8.000 km di coste con bellissimi percorsi da fare…

18 Gennaio 2023

Cosa vedere in Liguria

Cosa vedere in Liguria? Sono pressoché infinite le mete da raggiungere: in questa guida, vi…

16 Gennaio 2023

Il mondo di Banksy nel cuore della Capitale

A Roma presso la stazione Tiburtina, l'artista Banksy ci delizia con una mostra che racconta…

10 Gennaio 2023

Cosa vedere in Sila

Cosa vedere in Sila, un Parco Nazionale esteso oltre 150.000 ettari fra la provincia di…

30 Dicembre 2022

Vacanze di Natale a New York

È sempre una grande emozione trascorrere le vacanze di Natale a New York, è un’esperienza…

27 Dicembre 2022

Galleria Spada: tra dipinti barocchi e false prospettive

Per trascorrere una domenica all'insegna dell'arte e della cultura, vi suggerisco di andare a visitare…

7 Dicembre 2022