Sei pronto per calcare le orme dei Samurai? Ecco il viaggio che fa per te!

Se sei amante della cultura giapponese e, quindi, della storia dei Samurai ecco l’itinerario che fa per te! Sei pronto per calcare le orme dei Samurai?

Sulle orme dei Samurai: Kyoto

samurai
Santuario di Fushimi Inari-Taisha (foto by Pixabay)

Il viaggio che ci condurrà attraverso la storia dei Samurai e del Giappone non può che avere inizio nella città di Kyoto. Definita la culla della cultura giapponese, Kyoto offre al visitatore tanti siti storici, culturali e naturali da visitare. La prima tappa sarà sicuramente il Fushimi Inari-Taisha e tutta la zona circostante. Questo luogo, particolarmente importante per il santuario, è stato anche la location di un importante set cinematografico. Infatti, proprio qui è stato girato il film Memorie di una Geisha.

Ma prima ancora, questo luogo regala scenari meravigliosi al visitatore, tra cui il tunnel creato con migliaia di porte (Torii) dal caratteristico colore rosso. Questo tunnel conduce dal tempio alla foresta. Altro luogo da non perdere è sicuramente il sentiero noto come la passeggiata del filosofo (tetsugaku no michi). Si tratta di un percorso che intercorre tra il padiglione d’Argento ed il Tempio Nanzen-ji, e si snoda lungo un silenzioso e rilassante canale, immerso tra gli alberi di ciliegio. Il padiglione d’Argento è un edificio risalente alla fine del XV secolo. Il nome deriva dal primo progetto che prevedeva una rivestitura dell’edificio, appunto, in argento. Anche se poi, tale progetto non fu portato a termine, il nome non è stato modificato.

Sulle orme dei Samurai: Takayma e Shirakawa-go

samurai
Shirakawa-go (foto by Pixabay)

Altre località caratteristiche della storia di questo paese sono Takayma e Shirakawa-go, entrambe situate tra le Alpi Giapponesi, catturano il visitatore trasportandolo nel passato. La prima, Takayama, è una città che nei secoli ha saputo mantenere vivo il fascino unico e tipico della zona. La particolarità di questo luogo la si nota subito: le sue case sono assai caratteristiche! Le abitazioni sono costruzioni in legno dai tetti spioventi e lungo le sue vie è possibile soffermarsi nelle storiche locande e birrerie di Sake. Questa città, inoltre regala a chi la visita momenti di relax e tranquillità, grazie soprattutto alla sua lontananza dai grandi centri urbani. Shirakawa-go, invece è da visitare assolutamente per il paesaggio mozzafiato. Questo luogo e la regione che la circonda è talmente particolare ed unico da essere stato dichiarato Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco, nel 1995. Shirakawa-go è nota al mondo per i suoi casali conosciuti con il nome di gassho-zukuri.

Sulle orme dei Samurai: Tokyo

samurai
Tokyo (foto by Pixabay)

Per ultima, ma non per importanza, troviamo Tokyo, la capitale del Giappone e una delle metropoli più grandi del mondo. Anche se immensa, sempre in evoluzione, Tokyo riesce a mantenere una perfetta organizzazione e fusione tra storia, cultura e modernità. In pochi passi si può passare dai grattaceli modernissimi ai siti storici più importanti. Partendo da uno dei punti nevralgici della città, il visitatore non può assolutamente perdersi il mercato ittico più grande al mondo: Tsukiji. Questo è anche il luogo della famosa asta dei tonni, che si tiene nella zona interna del mercato, quella dedicata ai grossisti.

Passando, invece, ai siti storici primo su tutti, ovviamente, troviamo la Residenza Ufficiale dell’Imperatore e della sia famiglia: il Palazzo Imperiale. Esso è circondato da immensi e curatissimi giardini con fossato, che permettono alla residenza di isolarsi completamente dal caos della città. Per visitare il palazzo però bisogna organizzarsi per bene, poiché esso viene aperto al pubblico solamente 2 volte l’anno: il giorno del compleanno dell’Imperatore ed il 2 gennaio. Mentre, invece, i giardini sono visitabili in ogni momento semplicemente prenotando. Altro luogo che deve essere assolutamente visitato è il santuario shintoista dedicato all’Imperatore Meiji e a sua moglie Shōken.

Potrebbe interessarti anche:
Iscriviti gratuitamente al canale TV:

Lasciaci un tuo commento

Please enter your comment!
Please enter your name here

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.