L’inverno nel nostro paese, anche quello più rigido, agli occhi degli abitanti di Oymyakon risulterebbe come una calda estate. Oymyakon è il villaggio siberiano abitato più freddo del pianeta. Siete così impavidi da trascorrere un Bianco Natale a -50°?

Oymyakon

oymyakon
Oymyakon: il villaggio più freddo del pianeta (http://www.wonews.it)

Nella Repubblica di Sacha, in Russia, nella zona Est della Siberia, sorge un piccolo villaggio. Oymyakon è un piccolo paese russo, oggi abitato da circa 500 anime. Oymyakon è famoso per il clima rigido. Infatti è da questa caratteristica che proviene il suo nome. In lingua autoctona Oymyakon significa “acqua non congelata”. Nella lingua Sacha, un dialetto proveniente dal turco parlato in Russia, il nome di questo paese si traduce in “freddo cane”.

Questo villaggio è collegato al resto del paese sovietico con una sola strada alquanto suggestiva. Già dal nome di questa via d’accesso “strada delle ossa”, infatti, ci si può immaginare l’aspetto particolarmente inquietante del luogo. Inoltre, all’entrata del paese, ad accogliere gli impavidi viandanti, c’è un cartellone di Benvenuti. Sul cartello di benvenuti, oltre al nome del paese, si può leggere una scritta in cirillico che recita così: “il Polo del freddo”. Il tutto espresso e decorato con l’aspetto caratteristico dello stile sovietico.

Il clima e la vita a Oymyakon

Oymyakon
Come si vive nel paese più freddo del pianeta (http://i.imgur.com)

Nel mese di gennaio, le temperature medie a Oymyakon raggiungono i -50° circa. In passato, però, sono stati raggiunti anche i -67°. Certamente, il clima non rende facile la vita degli abitanti di Oymyakon. Però, ormai, la gente di Oymyakon ha sviluppato una capacità superiore alla media di sopportazione del freddo.

Ad Oymyakon anche l’alimentazione è differente. Nel paese non si trovano nè frutta nè verdura, il freddo, infatti impedisce la coltivazione di questi prodotti. Gli abitanti del villaggio al mercato possono acquistare solo carne e pesce. Un’alimentazione fatta di questi cibi, è ricca di proteine e quindi aiuta la sopravvivenza a tali temperature. In tutto il paese c’è un solo negozio che rifornisce gli abitanti dei beni di prima necessità. Anche le case di Oymyakon non sono come le nostre. Ad esempio gli impianti idraulici non possono essere fatti nel sottosuolo perchè si ghiaccerebbero. I bagni, infatti, sono solitamente impianti chimici esterni (una versione “moderna” degli antichi bagni esterni utilizzati qui da noi).

Un viaggio nel freddo

Oymyakon
Oymyakon: freddo e turismo (http://www.meteoweb.eu)

Sicuramente Oymyakon non è una delle mete turistiche invernali più gettonate al mondo. Certamente, però, è un luogo perfetto per chi ama scoprire nuovi luoghi e paesaggi silenziosi e spettacolari a livello naturalistico. Però, prima di intraprendere un tale viaggio è opportuno acquisire tutte le informazioni e le istruzioni pratiche per affrontare un viaggio simile. Come precedentemente detto, infatti, la vita  Oymyakon non è come la nostra, le circostanze portano a instaurare delle abitudini differenti da quelle consuete. Negli ultimi anni, in ogni caso, Oymyakon ha attirato l’attenzione di molti intrepidi viaggiatori curiosi. Il motivo di un viaggio tale sta nella natura e nelle caratteristiche tipiche di Oymyakon dettate dal clima. In questo villaggio giungono soprattutto degli esperti fotoreporter per catturarne l’animo.


Siamo una giovane realtà editoriale e non riceviamo finanziamenti pubblici.
Il nostro lavoro è sostenuto solo dal contributo dell’editore (CuDriEc S.r.l.) e dagli introiti pubblicitari. I lettori sono la nostra vera ricchezza. Ogni giorno cerchiamo di fornire approfondimenti accurati, unici e veri.
Sostieni Moondo, sostieni l’informazione indipendente!


Ora anche su Google News, clicca qui e seguici



Potrebbe interessarti anche:
Iscriviti gratuitamente al canale TV:

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here